fbpx

In Polonia proseguono le consegne di materiali statunitensi

L’8 gennaio è stato avviato lo scarico di una nave a Świnoujście, in Polonia, che trasporta carri armati e veicoli militari acquistati per le Forze Armate polacche.

Questa consegna rappresenta la terza parte di un ordine di carri armati M1A1 ABRAMS, che comprende 29 veicoli da combattimento e una fornitura di materiali di consumo.

I MRAP M-ATV

Inoltre, sono stati consegnati anche 79 veicoli di protezione MRAP M-ATV OSHKOSH, che sono stati acquistati nell’ambito del programma EDA (Excess Defense Articles).

Tali veicoli, dopo la consegna alla Polonia, saranno adattati alle normative nazionali sul traffico stradale e successivamente revisionati ed adattati alle esigenze delle Forze Armate polacche. Quarantacinque MRAP M-ATV sono stati precedentemente acquisiti nell’ambito del programma EDA e sono in dotazione alle Forze Speciali dal 2015 che li impiegano come veicoli blindati di ricognizione e sorveglianza.

L’M-ATV è stato sviluppato per le esigenze dell’US Army in Iraq ed Afghanistan; ha un peso di combattimento di 14,7 tonnellate ed è in grado di trasportare cinque soldati offrendo loro un’elevata resistenza all’esplosione di mine e di ordigni improvvisati (IED).

L’armamento può essere costituito da una mitragliatrice media calibro 7,62 mm, una mitragliatrice pesante calibro 12,7 mm o da un lanciagranate automatico calibro 40 mm montato su una piattaforma girevole.

Proseguono le consegne di M1A1 Abrams e di M88A2 Hercules

La nave che ha trasportato questi veicoli è arrivata a Świnoujście ha portato anche 26 carri armati M1A1 FEP ABRAMS e nove veicoli M88A2 HERCULES.

Il primo lotto di 14 carri armati è stato consegnato il 28 giugno 2023. Il contratto per l’acquisto dei veicoli è stato firmato il 4 gennaio 2023 e prevede la consegna di 116 carri armati M1A1 FEP, insieme all’equipaggiamento associato e munizioni. Il valore totale del contratto è di circa 1,4 miliardi di dollari, di cui una parte è finanziata dagli Stati Uniti come aiuto alla Polonia.

Questo contratto prevede la fornitura alla Polonia di 8 ponti di accompagnamento M1074 JOINT ASSAULT BRIDGE, 6 veicoli posti comando M577 e 26 officine NG SECM montate su telaio HMMWV.

Il pacchetto logistico comprende pezzi di ricambio, attrezzature per la manutenzione dei veicoli e officine mobili di riparazione degli armamenti. Inoltre, è prevista una formazione completa per gli istruttori, gli equipaggi e il personale tecnico. La consegna dei veicoli e delle attrezzature militari sarà completata entro la fine del 2024.

Gli M1A1 I Firepower Enhancement Package (FEP) sono gli M1 già appartenuti e dismessi dal USMC ammodernati nell’armamento principale e secondario nonché nel sistema di osservazione e tiro, l’Abrams Integrated Display And Targeting (AIDATS) che aggiorna i mirini termici e diurni installati sulla stazione di armamento stabilizzata del comandante, attraverso una telecamera ad alta definizione HD ed un display a colori.

La partnership con gli Stati Uniti

Questo ordine rappresenta la prima fase di un progetto più ampio, che prevede anche l’acquisto di munizioni da combattimento moderne e munizioni per l’addestramento.

Gli ordini per queste munizioni saranno eseguiti successivamente, in base alle esigenze delle Forze Armate polacche.

In sintesi, l’arrivo di questi carri armati e veicoli militari in Polonia aumenterà le capacità di difesa del Paese e rafforzerà la cooperazione tra la Polonia e gli Stati Uniti nel settore della difesa.

Fonte e foto @Agenzia per gli Armamenti del Ministero della Difesa Nazionale Polacca

Articolo precedente

Entra in vigore la tranche finale di 18 Rafale per l’Indonesia

Prossimo articolo

Supporto logistico e modifiche per i CH-53K israeliani

Ultime notizie