sabato, Giugno 19, 2021

In Svizzera passa per un soffio il referendum sul nuovo caccia

-

Giornata campale per l’Esercito Svizzero a causa di un risicatissimo vantaggio del fronte del sì nella consultazione popolare per l’acquisto dei nuovi caccia per la sostituzione dei residuali F-5E e F/A-18 Hornet.

Alla fine, ha vinto il fronte del sì con appena il 50,1% contro il 49,9% dei no. Diversi cantoni hanno votato compatti contro l’autorizzazione al programma varato dal Parlamento di 6,4 miliardi di franchi.

Il fronte del sì partiva da sondaggi che lo attestavano ad un rassicurante 56% ma non appena sono iniziate gli scrutini, la sorpresa negativa sembrava materializzarsi nuovamente.

Peraltro, tale risultato ha rafforzato il fronte del no e indebolito il fronte del sì, tanto che contestatori del programma si sono detti pronto a “dare battaglia” in parlamento perla scelta del modello. Al momento la valutazione finale era stata sospesa in attesa della consultazione popolare con Boeing, Lockheed Martin, Dassault ed Airbus che erano state invitate a presentare le offerte finali vincolanti.

Infatti, i velivoli in gara sono il Super Hornet, lo F-35, il Rafale edil Typhoon.

Ultime notizie

La nuova USS Gerald Ford completa il primo “shock trial”

La nuova super portaerei USS Gerald R. Ford (CVN 78) ha completato con successo il primo "shock trial" esplosivo...

Nave Palinuro arriva a Brindisi per la Campagna d’Istruzione 2021

Oggi 19 giugno la nave scuola Palinuro è arrivata nel porto di Brindisi, completando la prima fase della campagna...

Primo volo per il Boeing 737-10, il 737 MAX più grande

Il Boeing 737-10, il più grande aereo della famiglia 737 MAX, ha completato oggi con successo un primo volo. L'aereo...

Boeing, ESG e Lufthansa Technik per il potenziale supporto dei P-8 Poseidon tedeschi

Il 17 giugno, Boeing ha firmato accordi con ESG Elektroniksystem- und Logistik-GmbH e Lufthansa Technik che delineano gli sforzi...

Da leggere

Il Giappone tra sistemi di difesa antimissile e missili cruise

C'è grosso fermento a Tokyo, a seguito della decisione...

F-35 e USS Ford: facciamo chiarezza

Negli ultimi giorni alcune testate giornalistiche nostrane hanno rilanciato...