fbpx

In Ungheria prodotto il primo Lynx KF41

A Zalaegerszeg, in Ungheria, lo stabilimento Rheinmetall ha prodotto il primo veicolo da combattimento della fanteria Lynx KF41 che, dopo aver effettuato le prove, sarà trasferito all’Esercito magiaro, entro la metà del 2024.

Come è noto, nel settembre del 2020 il Ministero della Difesa ungherese ha assegnato a Rheinmetall un contratto del valore di oltre 2 miliardi di euro per fornire all’Esercito di Budapest veicoli da combattimento della fanteria Lynx KF41 e varianti nonché il supporto. 

Per il momento, il contratto ungherese prevede la produzione e consegna di un totale di 209 veicoli Lynx KF41 in 7 varianti, il veicolo da combattimento standard della fanteria, un veicolo posto di comando, un veicolo da ricognizione, un veicolo osservatore avanzato di artiglieria, un veicolo porta mortaio nonché un’ambulanza protetta ed un veicolo per scuola guida.

A queste varianti si è aggiunto, sempre per l’Ungheria, lo sviluppo della versione antiaerea dotata di torretta Skyranger 30 armata con cannone/mitragliera da 35 mm che sarà integrata da sistemi missilistici VSHORAD e da suite di sensori, e lo sviluppo ed allestimento più le prove del prototipo della versione EVO del carro da combattimento Panther KF51.

Tornando alla produzione, i primi 46 esemplari di Lynx KF41 sono realizzati interamente in Germania, mentre a partire da quest’anno la costruzione è stata trasferita gradualmente allo stabilimento in Ungheria che curerà l’allestimento di tutti gli altri esemplari rimanenti.

Conclusioni

L’Ungheria ha avviato il programma Lynx KF41 per ammodernare le forze meccanizzate unitamente alla distribuzione dei nuovi carri armati Leopard 2A7 HUN.

Con il finanziamento dello sviluppo della versione antiaerea Lynx Skyranger 30 e con quello del carro da combattimento Panther KF51, l’Ungheria, grazie alla joint venture con Rheinmetall, potrà dotarsi di potenti mezzi prodotti in casa, potenziando l’Esercito e creando un tessuto industriale di primo ordine in grado di far fronte alle esigenze nazionali e per l’esportazione.

Fonte e foto @Rheinmetall AG

Articolo precedente

Secondo contratto esecutivo per la fornitura dei telai Jelcz 8×8 per lanciarazzi HOMAR-K polacchi

Prossimo articolo

Una nuova coppia di F-15EX Eagle II è atterrata ad Eglin

Ultime notizie