giovedì, Settembre 23, 2021

Incendio alla USS Bonhomme Richard, c’è un sospettato

-

Agenti dell’NCIS (Naval Criminal Investigative Service) e dell’ATF (Bureau of AlcoholTobaccoFirearms and Explosives) avrebbero interrogato un marinaio sospettato di essere coinvolto nell’incendio scoppiato a luglio a bordo della USS Bonhomme Richard (LHD-6) a San Diego

Fino ad ora però non sono state mosse accuse ufficiali ma una fonte ha riferito alla CNN che “c’è un potenziale sospetto”.

L’US Navy e l’NCIS hanno rifiutato di commentare la notizia.

L’incendio alla Bonhomme Richard è partito da un ponte inferiore e per una serie di cause (impianto antincendio non funzionante, lentezza nelle risposta iniziale,etc) ha bruciato la quasi totalità della nave per quasi 96 ore. Il calore sprigionato è stato talmente elevato che l’albero sopra la sovrastruttura è collassato. Undici dei quattordici livelli sono danneggiati

Non è ancora chiaro cosa voglia fare la Navy dell’LHD-6.

L’unità era a San Diego per effettuare una serie di lavori per 250 milioni di dollari ed ha ormai ventidue anni. I costi per rimetterla in servizio potrebbero essere troppo elevati

Ultime notizie

In merito alla notizia comparsa nei giorni scorsi sui media dell'avvenuta selezione del caccia sino-pakistano JF-17 quale nuovo velivolo...
NHIndustries completa la consegna finale della flotta di elicotteri da trasporto tattico NH90 MITT della Marina MilitareIn linea con...
Boeing e gli utilizzatori del Chinook hanno celebrato ieri i 60 anni dal primo volo mentre è in...
Lo scorso mese di giugno il Governo Spagnolo ha autorizzato il Ministero della Difesa a contrattare con Airbus l'acquisto...

Da leggere

Rheinmetall nuovo partner strategico della Bundeswehr per il supporto alle operazioni dispiegate

La Bundeswehr ha assegnato a Rheinmetall un contratto quadro...

NHIndustries ha consegnato l’ultimo NH90 MITT alla Marina Militare

NHIndustries completa la consegna finale della flotta di elicotteri...