fbpx

Iniziate le prove del Challenger 3

In Germania sono iniziate le prove del Challenger 3 ammodernato al nuovo standard da Rheinmetall BAE Systems Land (RBSL) presso lo stabilimento di Telford nel Regno Unito.

Le prove secondo il Defence Equipment & Support (DE&S) del Ministero della Difesa del Regno Unito ricreeranno condizioni operative reali in cui il carro armato potrebbe trovarsi a manovrare e combattere.

Il programma Challenger 3 prevede la trasformazione di 148 Challenger 2 nel ambito di un contratto del valore di 800 milioni di sterline con l’adozione di una nuova torretta progettata da Rheinmetall dotata di cannone 120 L55A1 ad anima liscia in grado di tirare il munizionamento anticarro ad alta velocità cinetica ed il munizionamento multiruolo programmabile di ultima generazione.

Il sistema di osservazione e tiro del capocarro e del cannoniere saranno modificati ed integrati con sistemi di ultima generazione, per migliorare il controllo del campo di tiro di giorno e di notte anche in condizioni di estrema bassa visibilità.

Inoltre, è prevista l’adozione di un sistema di protezione attiva (APS) Trophy di Rafael Advanced Defence Systems Ltd. che utilizza un radar a micronde per rilevare minacce in arrivo, tracciarne la direzione ed impiega un computer per l’attivazione delle difese che prevedono il lancio di una serie di piccole cariche cave attorno il carro armato.

Fonte e foto @Rheinmetall BAE Systems Land (RBSL)

Articolo precedente

EDGE group e Fincantieri avviano una joint venture che creerà una filiera produttiva da 30 miliardi

Prossimo articolo

Volo inaugurale del caccia turco KAAN

Latest from Blog

Ultime notizie