fbpx

IRIS-T SLM per Estonia e Lettonia

Estonia e Lettonia avvieranno negoziati congiunti con la società tedesca dell’industria della difesa Diehl Defence, con l’obiettivo di raggiungere un accordo per l’acquisizione del sistema di difesa aerea Iris-T SLM.

L’annuncio è stato dato domenica scorsa a Riga dai Ministri della Difesa dei due Paesi, Hanno Pevkur e Ināra Mūrniece.

L’obiettivo è di annunciare la felice conclusione del accordo entro la prossima estate.

Il sistema IRIS-T SLM è attualmente impiegato con successo dall’Ucraina che ha ricevuto diversi sistemi completi di radar, lanciatori, missili e centri di comando e controllo da parte della Germania.

La stessa Bundeswehr sta finalizzando con Dielh Defence il contratto per l’acquisto di questi sistemi che dovranno assicurare la copertura delle basse e medie quote a corto e medio raggio nonché la difesa da missili da crociera, alla luce della guerra in corso tra Russia ed Ucraina.

I sistemi per l’Estonia devono essere consegnati entro il 2024 per essere dichiarati operativi nel 2025 e tempistiche simili sono previste anche per la Lettonia.

L’Estonia e la Lettonia hanno sottoscritto un memorandum d’intenti sugli appalti congiunti per l’acquisizione della difesa aerea a medio raggio nel giugno 2022 in occasione del vertice della NATO tenuto a Madrid. Il processo di selezione e contrattazione è guidato dal Centro nazionale per gli investimenti nella Difesa (RKIK) del Ministero della Difesa Nazionale Estone, che lo scorso luglio ha firmato un accordo con il Ministero della Difesa Lettone per avviare procedure di appalti congiunti.

Il sistema IRIS-T SLM è in grado di ingaggiare bersagli in volo fino ad una distanza di 40 km ad un’altitudine di 20 km. Un aggiornamento delle prestazioni del sistema IRIS-T SLM esistente sotto forma di IRIS-T SLX è in fase di sviluppo presso Diehl Defence e HENSOLDT per integrare il sistema di difesa aerea esistente fornendo una maggiore portata (fino a 80 km) e copertura dell’altitudine (fino a 30 km) contro bersagli aerei per migliorare i tempi di risposta e di allerta.

Immagine @Diehl Defence-HENSOLDT

Articolo precedente

La Força Aérea Portoguesa attiva un nuovo squadrone da trasporto

Prossimo articolo

La Polonia in trattative con la Svezia per velivoli da sorveglianza ed allerta radar precoce

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie