fbpx

Israele immette in orbita il nuovo satellite da osservazione strategica Ofek 13

Il Ministero della Difesa Israeliano (IMoD), le Forze di Difesa Israeliane (IDF) e lsrael Aerospace Industries (IAI) hanno lanciato ed immesso in orbita con successo il nuovo satellite da osservazione strategica Ofek 13.

Il satellite è entrato con successo in orbita, ha iniziato a trasmettere dati ed ha completato una prima serie di ispezioni secondo i piani di lancio originali. Gli ingegneri IMoD&IAI continueranno le ispezioni pre-programmate prima che Ofek 13 inizi la piena attività operativa nel prossimo futuro.

Il lancio è avvenuto in un sito di prova nel centro di Israele utilizzando un lanciatore “Shavit”.

Il satellite “Ofek 13” è stato sviluppato sulla base dell’esperienza maturata dall’establishment della difesa e dall’industria aerospaziale nello sviluppo della serie di satelliti di osservazione avanzati “Ofek”, lanciati nello spazio a partire dal 1988.

Lo sviluppo e la produzione del satellite e del lanciatore è guidato dal Ministero della Difesa, attraverso la Direzione Spaziale delle Forze di Difesa Israeliane. Varie parti dell’IDF sono coinvolte nello sviluppo, tra cui l’Unità 9900 nella Divisione Intelligence e l’Aeronautica Militare. IAI è l’appaltatore principale del progetto, per la produzione del satellite, del veicolo di lancio e del sistema di monitoraggio della stazione di terra. La Divisione Sistemi Spaziali e Missilistici, guidata dall’impianto ‘Spazio’, sta portando avanti il ​​progetto in collaborazione con la Divisione Alta e l’impianto MLM. Le società “Tomer” e “Rafael” hanno prodotto i motori a razzo di lancio.

All’entrata in funzione del satellite, il Ministero della Difesa trasferirà l’operazione del satellite alla responsabilità dell’Unità 9900 – l’unità di intelligence geografica visiva della Divisione Intelligence delle IDF.

Il ministro della Difesa, Yoav Galant, presente in cabina di regia al lancio del satellite: “Chi aveva bisogno di un’ulteriore prova della rivoluzionaria innovazione tecnologica che caratterizza il sistema di sicurezza israeliano l’ha ricevuta oggi in modo chiaro, nel riuscito lancio del satellite, che è un risultato importante come nessun altro. Israele ha già dimostrato molte volte le sue diverse capacità nel campo dello spazio ed è tra un elenco limitato di Paesi che possiedono queste capacità, che continueremo a sviluppare e approfondire. Il risultato di cui possiamo essere orgogliosi oggi si basa, prima di tutto, sulla creatività, il talento e l’impegno nella missione degli ingegneri e di tutti gli eccellenti professionisti che sono partner nella missione. Continueremo a dimostrare che nemmeno il cielo è il limite per il sistema di sicurezza israeliano, che sta migliorando le sue capacità operative in ogni dimensione e di fronte a una varietà di sfide“.

Il Capo del Ministero della Difesa, Generale di brigata (Ris.) Dr. Danny Gold: “Abbiamo collocato nello spazio un satellite basato su tecnologia radar, dotato di capacità superiori al vertice della tecnologia globale. Il lancio dell’Ofek 13 satellite dimostra ancora una volta la supremazia dello Stato di Israele nello spazio e produce anche il potenziamento operativo e tecnologico per preservare e migliorare la supremazia spaziale dello Stato di Israele nei prossimi due decenni“.

Il Generale di brigata Erez Askal, comandante della Unità 9900: “Il successo del lancio ha molti significati per il sistema di sicurezza in generale e per l’Unità 9900 in particolare, e per il suo posizionamento come potenza spaziale regionale e internazionale. Grazie ai partner della comunità spaziale, e da qui il lavoro è solo iniziato. I soldati e i comandanti dell’Unità continueranno a lavorare giorno e notte per garantire il successo delle sue operazioni e per completare il quadro operativo dell’intelligence“.

Il CEO di IAI, Boaz Levy: “Il satellite Ofek 13 che è stato lanciato stasera è un’ulteriore prova della forza di IAI come casa spaziale di Israele e del suo significativo contributo al sistema di difesa. D’ora in poi, lo Stato di Israele disporrà di capacità di intelligence rivoluzionarie. Grazie al satellite Ofek 13, il più avanzato al mondo nel suo genere, con capacità di osservazione radar uniche, lo Stato di Israele riceverà informazioni in qualsiasi condizione atmosferica e visibilità, per migliorare ulteriormente la capacità di intelligence strategica. Ofek 13 si unisce al gruppo di satelliti di osservazione prodotti da IAI che sono operativi nello spazio, che lavorano al servizio del sistema di difesa per rafforzare la superiorità dell’intelligence. Il lancio riassume una lunga e complessa attività di sviluppo e costruzione del satellite che è stata condotta dalle migliori menti dell’industria aerospaziale, insieme a MPAAT nel Ministero della Difesa ed altre industrie della difesa.”

Avi Berger, capo della Direzione Spaziale del Ministero della Difesa: “Ofek 13 è un satellite di osservazione basato su radar con le capacità più avanzate al mondo nel suo genere, tutte frutto dello sviluppo israeliano. Il lancio è andato a buon fine, secondo il piano, ottime anche le prime indicazioni dal satellite, tra qualche settimana completeremo le prove tecniche e riceveremo le prime immagini, in vista del trasferimento del satellite per l’utilizzo operativo da parte delle IDF. ‘Ofek 13’ entrerà a far parte della serie di satelliti Ofek, vincitori dell’Israel Defense Prize, che il Ministero della Difesa e l’IDF operano nello spazio da molti anni. Il satellite radar consentirà, tra le altre cose, capacità fotografiche diurne e notturne e migliorerà significativamente l’intelligence dello Stato di Israele dallo spazio, per gli anni a venire“.

Fonte e foto@Ministero della Difesa d’Israele

Articolo precedente

Aggiornamenti software del missile Patriot PAC-3 MSE provati con successo

Prossimo articolo

La Polonia ordina altri ventidue radar Bystra per i sistemi di difesa antiaerea Pilica+

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie