venerdì, Luglio 30, 2021

Jammer di nuova generazione per l’EA-18G Growler

-

Il Next Generation Jammer Mid-Band (NGJ-MB) costruito dall’unità Intelligence & Space di Raytheon ha effettuato il suo primo volo sotto l’ala di un EA-18G Growler.

L’NGJ-MB è un sistema di guerra elettronica altamente potente che degrada la tecnologia nemica, dalle reti di comunicazione fino ai sistemi di difesa aerea.

Dopo centinaia di ore di test a terra, il primo volo di un NGJ-MB sull’EA-16G rappresenta un importante traguardo verso il raggiungimento dell’Obbiettivo C e dell’IOC

Annabel Flores, Vice Presidente Electronic Warfare Systems for RI&S

Il primo volo si è tenuto il 7 agosto dalla Naval Air Station di Patuxent River in Maryland. Le future missioni serviranno a testare il sistema di controllo, la generazione elettrica, la compatibilità elettromagnetica tra il jammer e l’aereo così come le prestazioni dell’NGJ-MB nella generazione di onde digitali ad alta capacità e la scansione elettronica tramite array attivi nei confronti di diversi bersagli.

Un primo test di generazione dell’energia è avvenuto a ottobre 2019 (qui il nostro articolo).

Foto: US Navy

Il sistema NGJ-MB è composto da due pod in grado di migliorare le capacità AEA (Airborne Electronic Attack) dell’EA-18G Growler.

L’Australia ha investito nel sistema AN/ALQ-249 Next Generation Jammer (NGJ) siglando un’estensione del suo accordo di sviluppo cooperativo con l’US Navy che gestisce il programma (qui il nostro articolo).

Immagine e comunicato: Raytheon

Ultime notizie

Oggi, 30 luglio, a bordo della portaerei Cavour in navigazione è appontato per la prima volta un F-35B della...
“Le manifestazioni climatiche estreme ci dicono che i temi ambientali sono di grande attualità e rilevanza e rientrano anche...
HENSOLDT è stata incaricata dall'autorità di approvvigionamento tedesca BAAINBw di avviare gli studi sulla modernizzazione ed il miglioramento delle...
Lo scorso 27 luglio, a Kiel in Germania, Thyssenkrupp Marine Systems ha provveduto a consegnare ufficialmente alla Marina Israeliana...

Da leggere

Procede il programma OMFV del US Army volto a dare un sostituto al IFV M2 Bradley

L'US Army ha selezionato le imprese che prenederanno parte...

Tutti gli elevatori per l’USS Ford arriveranno entro fine anno

Il Chief of Naval Operations (CNO) dell'US Navy ha...