martedì, Novembre 29, 2022

Kit di retrofit per sistemi di comunicazione satellitare dei Super Hornet e Growler dell’US Navy e Royal Australian Air Force

La Boeing Company ottiene dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti una modifica del valore di circa 9,5 milioni di dollari, a fronte di un contratto già precedentemente aggiudicato, per fornire 94 kit di retrofit per sistemi di comunicazioni satellitari, di cui 82 destinati alla US Navy (32 per velivoli EA-18G; 25 per velivoli F/A-18E e 25 per velivoli F/A-18F) e 12 per gli aerei AEA-18G della Royal Australian Air Force. 

I lavori saranno eseguiti a El Segundo in California (per l’80%) ed a St. Louis nel Missouri (per il restante 20%), e dovrebbe essere completato nell’aprile 2025.

La stazione appaltante è il Naval Air Systems Command di Patuxent River nel Maryland.

La Royal Australian Air Force, oltre 24 caccia bombardieri multiruolo Boeing F/A-18F Super Hornet, ha acquistato anche 12 EA-18G Growler (denominati localmenye AEA-18G) per missioni di guerra elettronica, scorta e soppressione delle difese antiaeree.

Uno dei dodici velivoli AEA-18G in forza alla RAAF è andato perduto nel gennaio del 2018; tale aereo sarà rimpiazzato con un velivolo di nuova produzione che è stato ordinato nel settembre del 2021.

Foto USAF

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI