martedì, Gennaio 18, 2022

L’Aeronautica Militare ha acquisito la capacità ispettiva della turbina ad alta pressione del F-35

-

Lo scorso venerdì 19 novembre, presso la Sala Propulsori del 32° Stormo di Amendola (Foggia), si è conclusa la sessione addestrativa di 10 tecnici specialisti del 13° Gruppo Volo a cura dei tecnici istruttori dell’azienda Pratt&Whitney, volta ad acquisire la capacità ispettiva della turbina ad alta pressione (High Pressure Turbine (HPT) Forward Coverplate) del motore del velivolo di 5^ Generazione.

L’Italia, nell’ambito del programma Joint Strike Fighter, è il primo Paese partner in assoluto ad aver acquisito la capacità di ispezione alla turbina ad alta pressione del motore F135-PW100 installato a bordo del caccia bombardiere Lockheed Martin F-35 Lightning II.

Un primato di alta valenza formativa che non solo consentirà di aumentare il rateo di volo dell’F-35 grazie all’esecuzione di ispezioni baroscopiche, ma che permetterà di eseguire anche gli specifici controlli a livello di Gruppo Volo, favorendo un risparmio dei costi a livello di programma dovuto al non necessario intervento da parte della “casa madre”. Una tale azione manutentiva effettuata in-house, senza il bisogno dell’intervento dell’azienda produttrice, consentirà di ottenere un’estrema flessibilità in termini di supporto, in particolar modo in caso di rischieramento fuori dai confini nazionali o di eventi esercitativi esteri.

Il 32° Stormo, con sede ad Amendola (Foggia), è uno dei Reparti di volo dell’Aeronautica Militare dipendente dal Comando Squadra Aerea di Roma, per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano.​

Lo Stormo di Amendola è stato il primo Reparto in Europa ad operare con il velivolo F-35A  e dal marzo 2018 è integrato nel sistema di Difesa Aerea Nazionale, contribuendo alla difesa dei cieli italiani con specifiche capacità operative e tecnologia di ultima generazione.

Dopo il raggiungimento della Initial Operational Capability (IOC), avvenuta nel 2018, il 32° Stormo partecipa, dal 2019, alle Operazioni NATO di Air Policing fuori i confini nazionali in Islanda e nei Paesi dell’Europa del Est, compresi i Paesi Baltici. 

Dal febbraio 2020 il 32° Stormo è l’unico Reparto in Europa ad impiegare congiuntamente la versione convenzionale F-35A (CTOL) e la versione a decollo corto ed atterraggio verticale F-35B (STOVL) contribuendo, con il velivolo di 5ª generazione, alla capacità Expeditionary della Forza Armata.

Inoltre, grazie all’impiego degli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR) MQ1-C e MQ9-A, il 32° Stormo è in grado di eseguire operazioni di Intelligence, Surveillance, Target Acquisition & Recoinnissance (I.S.T.A.R.), sia nazionali che di coalizione.

Fonte e foto Aeronautica Militare

Ultime notizie

La National Intelligence Organization (MIT) della Turchia ha ricevuto la sua prima unità per la raccolta dati intelligence.La TCG...
The Spanish leading defense and engineering company Escribano Mechanical & Engineering has been selected to equip the first three...
Il Governo di Sua Maestà sta inviando in Ucraina "pacchetti di assistenza" per rinforzare le capacità di difesa del...
E' stato presentato in Parlamento il programma SPIRA 2-Programma Air Expeditionary Task Force - Combat Service Support (AETF-CSS) per...

Da leggere

C-17 del Regno Unito all’Ucraina con missili anti-carro evitando la Germania

Il Governo di Sua Maestà sta inviando in Ucraina...