fbpx

L’Aeronautica Militare Italiana ha concluso la prima sostituzione di uno dei moduli del motore del velivolo F-35

La manutenzione sul motore F135 del velivolo di 5^ generazione è stata eseguita per la prima volta presso la Direzione Lavori Propulsori del 1° RMV di Cameri, da personale della ditta Pratt & Whitney e dell’AM, con la partecipazione di Leonardo.

L’attività di sostituzione durata undici giorni si è conclusa lo scorso venerdì 21 gennaio.

Si è trattato della sostituzione di uno dei moduli motore del velivolo F35, l’aeromobile AL-007 che si trova attualmente in ispezione manutentiva presso la FACO/MRO&U (Final Assembly and Check-Out/Maintenance, Repair, Overhaul and Upgrade) di Cameri.

Il ciclo di attività è stato eseguito per la prima volta presso la Direzione Lavori Propulsori del 1° Reparto Manutenzione Velivoli di Cameri e si è concluso in tempi estremamente ridotti.

L’avvenuto completamento di tale attività sostituzione rappresenta il conseguimento di un obiettivo fondamentale per l’Italia che, nell’ambito del Programma JSF, diventa così il primo Paese ad offrire, per i velivoli in manutenzione presso il proprio stabilimento industriale, la capacità di sostituzione di un modulo motore.

Fino ad ora, in caso di necessità di sostituzione di uno dei moduli del motore F135 sui velivoli in manutenzione presso la FACO/MRO&U, era necessario spedire l’intero sistema propulsivo presso la casa madre o presso altro sito operativo, con evidenti aggravio di costi operativi e logistici, oltre ai rischi legati al trasporto.

Fonte e foto Aeronautica Militare Italiana

Articolo precedente

Le ambizioni spaziali di Londra

Prossimo articolo

Consegnato alla Spagna il primo elicottero CH-47F rigenerato

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie