fbpx

La DGA ha lanciato il programma per le imbarcazioni di supporto subacqueo alla lotta antimine

La Direction Générale de l’Armement (DGA) francese ha avviato lo scorso 2 marzo la produzione della serie di sette imbarcazioni di supporto subacqueo o vedettes de soutien à la plongée (VSP). Le VSP saranno utilizzate principalmente per le contromisure antimine nei fondali marini poco profondi. L’arrivo delle VSP nella Marine Nationale completa il rinnovamento delle capacità navali nella lotta contro le mine e gli ordigni esplosivi improvvisati (IED), come previsto dalla Legge di Programmazione Militare 2019-2025.

È in corso la valutazione operativa effettuata dalla Marina francese sulla VSP Ophrys, ricevuta dalla DGA il 9 novembre 2022. Proseguirà fino a fine marzo 2023, ma sta già dando risultati ritenuti soddisfacenti: conferma delle buone doti di manovrabilità e navigazione della VSP, verifica della sua autonomia e resistenza, implementazione della camera di ricompressione iperbarica. Ha così dimostrato ai gruppi di subacquei autorizzati e alla scuola sub che potranno condurre le loro operazioni subacquee in sicurezza. Saranno utilizzati dalla scuola di immersione di Saint-Mandrier (Var) e dai tre gruppi di sommozzatori, di stanza a Tolone, Brest e Cherbourg.

Le VSP andranno a sostituire le nove imbarcazioni di intervento per sommozzatori immesse in servizio attivo negli anni 90. Parteciperanno alla funzione antimine oltre per supportare i sommozzatori e cacciamine Tripartit, altre due componenti il ​​cui rinnovo è oggetto di il programma “Future Marine Anti-mine Fighting System” (SLAMF).

Le principali missioni delle VSP riguarderanno ricerche e interventi fino a sessanta metri di profondità con un team di sedici sommozzatori, ricerche con sonar trainati fino a cento metri di profondità, supporto a cantieri subacquei o perizie e interventi sotto gli scafi delle imbarcazioni. Grazie alle dimensioni e al pescaggio ridotti, le VSP possono essere schierate in zone di fondale basso non accessibili a mezzi più grandi.

La consegna della VSP n° 2 è prevista per il terzo trimestre del 2024 e le consegne delle successive VSP saranno scaglionate ogni tre mesi fino al secondo trimestre del 2026. L’arrivo delle VSP nella Marine Nationale completa il rinnovamento della flotta navale capacità di lotta contro le mine e gli ordigni esplosivi improvvisati, come previsto dalla legge di programmazione militare 2019-2025.

Fonte e foto@Marine Nationale

Articolo precedente

Una nuova coppia di fregate FREMM per la Marina Militare

Prossimo articolo

I primi due AW149 per la Polonia in fase di assemblaggio finale

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie