La Finlandia annuncia ufficialmente l’acquisto di 64 F-35A Block 4

0
387
An Italian air force F-35A Lightning II assigned to the 32nd Wing, Amendola Air Base, Italy, taxis while participating in Astral Knight 2021 (AK21) at Aviano Air Base, Italy, May 21, 2021. The aircraft that participated in AK21 include the U.S. Air Force F-15E Strike Eagle, HH-60 Pave Hawk and C-130J Super Hercules aircraft, Italian air force F-35 Lightning II aircraft, Hellenic air force F-16 and Emb-145 Erieye aircraft, and Croatian air force MiG-21 BisD/UMD aircraft. (U.S. Air Force photo by Airman 1st Class Brooke Moeder)

Come preannunciato lo scorso sei dicembre https://aresdifesa.it/la-finlandia-avrebbe-scelto-lo-f35-come-nuovo-caccia/ la Finlandia ha ufficialmente comunicato l’intenzione di acquistare gli F-35A.

L’interesse finlandese è per l’acquisto di 64 caccia bombardieri di quinta generazione F-35A Block 4 nel ambito del “HX Fighter Program”.

Insieme ai caccia, sarà acquistato un pacchetto completo di armamenti, costituito da missili aria-aria AIM-9X Block 2 Sidewinder, AIM-120 AMRAAM, missili aria-superficie Joint Strike Missile, missili da crociera AGM-158B JASSM-ER, bombe guidate per attacchi di precisione JDAM e SDB I e II.

Il Parlamento di Helsinki per la sostituzione dei caccia bombardieri Boeing F/A-18A/B MLU Hornet ora impiegati dall’Aeronautica Finlandese ha approvato lo stanziamento di 9,4 miliardi di euro onnicomprensivi.

I caccia F-35A costeranno 4,703 miliardi di euro ed i missili aria-aria AMRAAM e Sidewinder 754,6 milioni di euro. Le attrezzature di manutenzione, i pezzi di ricambio e le attrezzature sostitutive, le attrezzature per la formazione, altri sistemi e servizi da acquistare e la manutenzione per il 2025-2030 costeranno un totale di 2,920 miliardi di euro.

Il pacchetto di armi sarà acquisito durante l’utilizzo del finanziamento del progetto entro la fine del 2035. L’approvvigionamento ottimizzato di armi massimizza le prestazioni del sistema nell’ambiente operativo finlandese e garantisce il ciclo di vita del sistema F-35 il più a lungo possibile.

L’acquisto e l’uso del sistema di combattimento comporta anche un numero significativo di altri prodotti e servizi acquistati contemporaneamente. Questi includono un sistema di manutenzione che comprende apparecchiature di prova, strumenti, attrezzature di ricambio e servizi di pezzi di ricambio, nonché sistemi informativi, sistemi e servizi di formazione, sistemi di supporto alla missione e servizi correlati e servizi di gestione relativi alla procedura di approvvigionamento FMS usata dall’amministrazione statunitense.

Impianti operativi, di aeromobili e di stoccaggio, strutture di piste ed altre infrastrutture saranno costruite in Finlandia per l’acquisizione del sistema. Le modifiche si basano su requisiti di sicurezza nazionali ed internazionali. Il costo totale della costruzione immobiliare, il coordinamento dei sistemi di gestione, gli effetti a catena della cooperazione industriale, i costi salariali del personale e altri costi di progetto ammontano a 777 milioni di euro.

Altri 823,8 milioni di euro saranno stanziati per successivi contratti e modifiche.

Saranno create capacità di manutenzione critiche nelle organizzazioni delle forze di difesa finlandesi e dell’industria nazionale. Saranno organizzate capacità di manutenzione in Finlandia, con pezzi di ricambio di emergenza es attrezzature sostitutive sotto il controllo nazionale finlandese e con la partecipazione alla rete multinazionale di manutenzione degli F-35 Joint Strike Fighter.

L’attuale flotta di Hornet sarà dismessa come previsto a partire dal 2025. I primi caccia bombardieri F-35A saranno schierati dall’Aeronautica Finlandese nel 2025 come parte della formazione del personale finlandese negli Stati Uniti. I primi F-35A saranno consegnati in Finlandia nel 2026. In Finlandia, il sistema F-35 sostituirà la flotta Hornet dalla linea di combattimento tra il 2028 e nel 2030.

Sarà stipulato un accordo di cooperazione industriale con il Dipartimento della Difesa di Washington, Lockheed Martin e Pratt&Whitney che produce i motori. Nell’ambito di questo accordo la Finlandia dovrebbe produrre su larga scala i radomi anteriori anche per altri utenti e componenti strutturali.

Inoltre, alla Finlandia sarebbero conferite anche le capacitò di collaudo e manutenzione dei velivoli nonché l’assemblaggio dei motori F135 destinati agli aerei dell’Aeronautica Finlandese.

Foto USAF

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui