La Francia assume la guida della forza di massima prontezza della NATO

0
408

Sabato 1° gennaio 2022, la Francia assumerà la guida della forza militare di massima prontezza della NATO per un periodo di un anno.

L’unità, formalmente nota come Very High Readiness Joint Task Force (VJTF) della NATO, è stata creata nel 2014 in risposta alle crisi in Medio Oriente ed all’aggressione della Russia contro l’Ucraina, ed è permanentemente disponibile a muoversi in pochi giorni per difendere qualsiasi Alleato. 

La VJTF è l’elemento più pronto della Forza di Risposta della NATO composta da 40.000 uomini.

“Ringrazio la Francia per guidare la Forza di Reazione Rapida della NATO nel 2022”, ha affermato il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg. “La Task Force congiunta ad altissima prontezza è un contributo sostanziale alla nostra difesa collettiva e la leadership francese è una forte dimostrazione di impegno e capacità. In un momento di sfide alla sicurezza senza precedenti, non ci devono essere fraintendimenti sulla determinazione della NATO: siamo uniti per difendere e proteggere tutti gli alleati”, ha aggiunto Stoltenberg.

Nel 2022, il VJTF comprenderà una forza multinazionale di diverse migliaia di truppe. La Brigata Franco-Tedesca di 3.500 soldati fungerà da nucleo della forza, attingendo al 1 ° Reggimento di Fanteria e al 3 ° Reggimento di Ussari. 

Guidata dal Corpo di Reazione Rapido francese a Lille, la Brigata Franco-Tedesca è un’unità binazionale, che sottolinea il forte legame tra gli alleati della NATO Germania e Francia. Anche altri Paesi della NATO, tra cui Spagna, Portogallo e Polonia, forniranno forze. La maggior parte della forza è composta da unità della brigata principale.

La leadership del VJTF, che pone i soldati in uno stato di alta prontezza e pronti a schierarsi in pochi giorni, ruota annualmente tra gli Alleati. La Francia prende il posto della Turchia, che ha guidato la forza nel 2021. La Germania guiderà l’unità nel 2023. Il comando della forza congiunta della NATO a Brunssum, nei Paesi Bassi, detiene il comando per l’intera Forza di Risposta della NATO nel 2022. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui