La Grecia assegna due contratti a MBDA per gli armamenti delle fregate FDI HN e per i caccia bombardieri Rafale

0
198

I due contratti sono stati siglati per la Grecia dall’Ammiraglio Aristeidis Alexopoulos, Direttore Generale per gli Investimenti e gli Armamenti della Difesa del Ministero della Difesa Nazionale Greco, ed Eric Béranger, Amministratore Delegato di MBDA in un incontro tenuto ad Atene.

Il primo contratto fornirà la difesa antiaerea ed area con i missili ASTER 30 B1 e le capacità antinave con i missili anti-nave MM40 Exocet Block 3C per tre Fregate di Difesa e Intervento (FDI HN) che la Marina Greca ha recentemente ordinato oltre a una eventuale quarta fregata opzionata.

Le nuove fregate FDI HN saranno dotate di 4 moduli VLS Sylver A50 ognuno ad 8 celle per un totale di 32 missili Aster 15 per la difesa a corto raggio e/o Aster 30 B1 per la difesa a medio/lungo raggio.

Inoltre, per ingaggiare bersagli navali le fregate FDI HN avranno a disposizione due impianti quadrupli per missili antinave MM40 Exocet Block 3C in grado di ingaggiare anche bersagli terrestri lungo la fascia costiera.

Il secondo contratto prevede la fornitura di sistemi missilistici avanzati per gli altri sei caccia bombardieri Dassault Rafale appena ordinati. Ciò fa seguito al contratto firmato nel gennaio 2021 per l’armamento di 18 velivoli Rafale. 

I nuovi sei velivoli saranno equipaggiati con lo stesso pacchetto di armi che prevede il missile aria-aria Meteor a lungo raggio oltre il raggio visivo, il missile da crociera SCALP per attacchi di precisione a lungo raggio , il missile aria-aria MICA ed il missile anti-nave AM39 Exocet.

Le società dell’industria della difesa greca saranno coinvolte nella realizzazione di questi contratti, nonché nella successiva fase di supporto ai missili in dotazione alla Marina ed Aeronautica di Atene.

Fonte MBDA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui