fbpx

La Grecia interessata all’acquisto di 205 IFV Lynx

Oltre la modernizzazione di 183 Leopard 2A4 allo standard A7 HEL, l’Esercito Greco è interessato ad acquistare 205 nuovi mezzi da combattimento della fanteria (IFV) Lynx.

I due programmi sono stati approvati dal Consiglio Supremo Militare e saranno portati all’attenzione del Consiglio dei Capi di Stato Maggiore, per poi essere trasmessi al Ministero della Difesa ed al Governo per l’attuazione e l’approvazione parlamentare.

Per entrambi i mezzi sono già arrivate offerte dal consorzio KMW-Rheinmetall (Leopard 2) e Rheinmetall (Lynx) che prevedono una larga partecipazione industriale greca, fattore imprescindibile per l’ottenimento delle commesse.

L’acquisizione del Lynx, laddove approvata, permetterà un deciso ammodernamento della linea da combattimento della fanteria meccanizzata greca, oggi basata sui Leonidas II di produzione locale e sugli obsoleti BMP-1, già ex DDR e Germania Federale.

Il Lynx KF41 è dotato di una torretta modulare Lance 2.0 armata con un cannone mitragliera WOTAN 35 da 35×228 mm; può essere installato un lanciatore binato a scomparsa per missili ATGM Spike LR2/ER2 o pod contenitori/lanciatori di UAV/Loitering Munitions od ancora pod per guerra elettronica.

Inoltre, è prevista la possibilità di aumentare la sopravvivenza del mezzo con l’installazione del sistema di protezione attiva (APS) ADS e del sistema di protezione fumogeno/nebbiogeno/oscurante ROSY, entrambi sviluppati e prodotti da Rheinmetall.

Per la fanteria meccanizzata, oltre i Leonidas II e BMP-1, l’Esercito Greco ha a disposizione un gran numero di APC M113 (circa duemila), peraltro impiegabili esclusivamente per il trasporto delle truppe fino alla prima linea.

Per quanto riguarda i carri armati, la Grecia dispone di 170 Leopard 2A6 HEL e 183 Leopard 2A4/GR; sono in linea anche circa 500 Leopard 1A4/5 ed altri 500 tra M-48A3/A5 MOLF e M60A3, parte dei quali in riserva perché ormai obsoleti.

Foto Miroslav Gyűrösi/Rheinmetall

Articolo precedente

Risorse aggiuntive per la Difesa dei Paesi Bassi

Prossimo articolo

In Romania dimostrazione di tiro di uno Spike ER 2 da parte di un H145M

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie