La Grecia richiede ufficialmente venti F-35 agli Stati Uniti

0
188
An Italian air force F-35A Lightning II assigned to the 32nd Wing, Amendola Air Base, Italy, taxis while a U.S. Air Force F-16 Fighting Falcon takes off during Astral Knight 2021 (AK21) at Aviano Air Base, Italy, May 21, 2021. For the first time ever, two F-35s landed at Aviano in support of AK21 May 20, 2021. (U.S. Air Force photo by Airman 1st Class Brooke Moeder)

La Grecia ha inviato una richiesta ufficiale agli Stati Uniti per l’acquisto di 20 caccia bombardieri Lockheed Martin F-35 Lighting II.

L’acquisto è volto a rafforzare l’Aeronautica Militare che Atene sta potenziando con i caccia bombardieri Rafale di nuova produzione e di seconda mano acquistati in Francia e con l’ammodernamento di parte della flotta di F-16C/D che è portata allo standard Viper, nonché con la selezione del nuovo addestratore avanzato Leonardo M346 tramite un accordo con l’israeliana Elbit.

Atene è uno dei Paesi Nato che spende più del 2% del PIL per far fronte principalmente al potenziamento delle Forze Armate Turche da sempre in competizione con le omologhe Forze Armate Greche.

Peraltro, a detta del Primo Ministro Mitsotakis l’Aeronautica Greca potrebbe essere dotata di due gruppi di caccia bombardieri F-35A (20+20) anche perché l’acquisto del secondo gruppo sarebbe dilatato nel tempo per permettere la copertura finanziaria, mentre le consegne dei velivoli del primo gruppo sono attese per il 2027-2028.

In aggiunta ai Lighting II, il Ministero della Difesa Greco intende sottoporre ad aggiornamento una quarantina di ulteriori F-16 che non rientrano nell’attuale piano di ammodernamento allo standard Viper di 84 F-16 C/D Block 50/52+.

Con riferimento alla controparte turca, l’assistente del Segretario alla Difesa per gli affari di sicurezza internazionale Celeste Wallander ha dichiarato che gli Stati Uniti supportano pienamente i piani di modernizzazione della Turchia per la locale flotta F-16. Tali piani sono in fase di elaborazione con gli Stati Uniti che supportano la modernizzazione della flotta di caccia turca, perché ciò contribuisce alla sicurezza della NATO.

Foto: U.S. Air Force/ Airman 1st Class Brooke Moeder

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui