fbpx
venerdì, Marzo 24, 2023

La “Jacques Chevallier” in mare

OCCAR, l’Organizzazione Congiunta per la Cooperazione in materia di Armamenti, ha comunicato che lo scorso 20 dicembre la nuova nave di supporto logistico (LSS) “Jacques Chevallier” realizzata da Chantiers de l’Atlantique, Naval Group e Fincantieri per conto della Marine Nationale, ha preso il mare per eseguire le prime prove in vista della consegna.

La LSS “Jacques Chevallier ” sarà consegnata alla Marine Nationale è prevista nel 2023, quattro anni dopo la firma del contratto LSS nel gennaio 2019.

Il programma francese prevede la realizzazione di quattro Logistic Support Ship (Bâtiment Ravitailleur de Forces o BRF) strettamente derivate dalla LSS Vulcano, costruita da Fincantieri per conto della Marina Militare Italiana.

A seguito della decisione francese di adottare il progetto LSS Vulcano di Fincantieri per sostituire i rifornitori di squadra classe Durance, il programma è divenuto internazionale ed OCCAR ha preso in carico la gestione anche della commessa delle navi destinate alla Marine Nationale.

La Marina Militare Italiana ha ampliato il programma di acquisizione, ponendo l’ordine per costruire una seconda LSS e l’opzione per una terza unità.

Allo stato attuale il programma LSS prevede pertanto la realizzazione di sei unità e l’opzione per una settima.

La nuova unità di supporto logistico destinata alla Marine Nationale ha un dislocamento a pieno carico di 31.000 tonnellate, lunghezza fuori tutto di 194 metri, larghezza fuori tutto di 27,60 metri, e pescaggio di 9 metri.

La capacità di carico del carburante è pari a 13.000 m3 e la nave dispone do sistemazioni a bordo per 190 uomini di cui 130 di equipaggio. La potenza installata è pari a 24 MW mentre la velocità massima sarà di 21 nodi.

L’armamento difensivo sarà costituito da due sistemi SIMBAD-RC per missili MBDA Mistral 3 (almeno sulle due prime unità) e da una coppia di impianti RAPIDFire da 40 mm.

Foto Chantiers de l’Atlantique

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI