fbpx

La LPD Richard M. McCool Jr. ha completato con successo le prove di cantiere

La divisione Ingalls Shipbuilding di Huntington Ingalls Industries (HII) ha annunciato il completamento avvenuto con successo delle prove di cantiere per la nave da trasporto ed assalto anfibio Richard M. McCool Jr. (LPD 29). La nave appartenente alla classe San Antonio ha trascorso del tempo nel Golfo del Messico provando tutti i sistemi in preparazione per gli eventi rimanenti che si verificheranno prima della consegna della nave, prevista per la prossima primavera.

Ingalls Shipbuilding ha già consegnato alla US Navy 12 navi della classe San Antonio e, attualmente, ha tre LPD in costruzione, tra cui le Richard M. McCool Jr. (LPD 29), Harrisburg (LPD 30), prima LPD appartenente al Flight II e Pittsburgh (LPD 31). LPD Flight II è la nave anfibia di nuova generazione con cui l’US Navy provvederà a sostituire  le classi di navi da sbarco Whidbey Island (LSD 41) ed Harpers Ferry (LSD 49) attualmente in servizio.

Nel marzo 2023, Ingalls ha ricevuto una modifica da 1,3 miliardi di dollari ad un contratto in precedenza assegnato dalla Marina degli Stati Uniti per l’appalto della progettazione di dettaglio e della costruzione dell’LPD 32, denominata Philadelphia , la sedicesima nave della classe San Antonio e terza LPD Flight II.

LPD Flight II sarà una nave multiruolo dotata di ponte di volo ed hangar, bacino allagabile, ospedale, centro di comando e controllo, strutture logistiche e di manutenzione a supporto di una Marine Air Task Force a terra.

Le unita classe San Antonio Flight II si distinguono dalle Flight I per adottare il radar di sorveglianza aerea Raytheon AN/SPY-6 Enterprise, un aggiornamento rispetto all’AN/SPS-48 installato ora sulle LPD 17-29.

Caratteristiche delle LPD San Antonio

Le unità classe San Antonio dislocano oltre 25.000 tonnellate a pieno carico, sono lunghe 208 metri, larghe 32 metri ed hanno un pescaggio a pieno carico di 7 metri.

L’hangar è dimensionato per ospitare due convertiplani MV-22 Osprey o due elicotteri CH-53K King Stallion da trasporto pesante; alternativamente, possono essere imbarcati fino a quattro AH-1Z Viper da combattimento o UH-1Y Venom o MH-60 da trasporto/utility.

Le San Antonio trasportano e varani dal bacino allagabile due LCAC, mezzi da trasporto ed assalto a cuscino d’aria, od un LCU, un grosso mezzo convenzionale da trasporto e sbarco dotato di rampe per facilitare le manovre  e 14 veicoli d’assalto anfibi 8×8 ACV che sostituiscono i veicoli cingolati della famiglia AAV-7 in servizio da cinquant’anni. La velocità massima delle LPD appartenenti a questa classe è superiore i 22 nodi.

L’armamento è costituito da due impianti Mk 46 30 mm “Close in Guns” da due sistemi missilistici Rolling Airframe RIM-116 e da dieci mitragliatrici calibro da 12,7x 99 mm.

L’equipaggio è di circa 380 uomini mentre la capacità di trasporto per le Flight II sarà limitata a 630 marines.

Le navi da trasporto ed assalto anfibio rappresentano una parte importante delle capacità di proiezione e spedizione della Marina del 21° secolo, schierata con una task force aereo-terrestre del Corpo dei Marines degli Stati Uniti per operazioni anfibie e di spedizione di risposta alle crisi che vanno dalla deterrenza ed abilitazione di forze congiunte all’assistenza umanitaria e ai soccorsi in caso di calamità.

Fonte e foto Ingalls Shipbuilding (HII)

Articolo precedente

Contratto quinquennale a Babcock per la gestione informatica dei dati delle navi di superficie della Royal Navy e della Royal Fleet Auxiliary

Prossimo articolo

Missili AGM-158B/B-2 JASSM-ER ai Paesi Bassi

Ultime notizie