fbpx

La LSD 50 USS Carter Hall ai lavori per un anno

BAE Systems ha comunicato di essersi aggiudicata un contratto del valore di 87,2 milioni di dollari dalla Marina degli Stati Uniti per lavori di riparazione a bordo della nave da sbarco USS Carter Hall (LSD 50).

Il contratto prevede opzioni che, se esercitate, porterebbero il valore complessivo a 92,2 milioni di dollari.

In base al contratto aggiudicato in modo competitivo, la USS Carter Hall sarà sottoposta a un anno di lavori di riparazioni presso il cantiere navale della compagnia a Norfolk, in Virginia, che è anche la base ella nave.

A partire dal prossimo mese di luglio BAE Systems inizierà a lavorare a bordo della nave lunga 190 metri e larga 26 metri, eseguendo una combinazione di lavori di manutenzione e conservazione dello scafo della nave, serbatoi interni di carburante e zavorra ed impianti.

La USS Carter Hall è recentemente tornata alla sua base di Norfolk dopo un dispiegamento all’Estero durato otto mesi. La LSD 50 è entrata ufficialmente in servizio nel settembre 1995 ed è attualmente la seconda nave della Marina Statunitense a portare questo nome.

La USS Carter Hall disloca a pieno carico oltre 19.000 tonnellate, ha un equipaggio di 420 marinai trasporta fino ad un massimo di 500 marines, ha in dotazione 1 LCAC od 1 LCT, od alternativamente 4 LCM-8 o fino a nove LCM-6. Come mezzi di accompagno sono previsti 15 + ACV 8×8 (fino al 2021 erano previsti anche 4 M1 Abrams ora ritirati dal servizio).

L’unità appartiene alla classe Harpers Ferry costituita da quattro LSD (Landing Ship, Dock) in servizio dal 1995-1998 che non hanno l’hangar ma dispongono di ponte di volo con due punti di atterraggio/decollo (spot) per elicotteri del tipo CH-53 o convertiplani V-22.

Fonte BAE Systems

Foto @US Navy

Articolo precedente

Naval Group collabora con ST Engineering Marine per ammodernare le fregate classe Formidable di Singapore

Prossimo articolo

Il Regno Unito vuole potenziare la linea MLRS

Ultime notizie