giovedì, Ottobre 28, 2021

La Marina della Birmania ha il suo primo sottomarino, un classe Kilo ex-India

-

La Marina della Birmania ha immesso in servizio il suo primo ed unico sottomarino ricevuto dall’India, l’UMS Minye Theinkhatu, nel giorno del suo 73° anniversario per bilanciare la presenza del Bangladesh.

I tentativi della Birmania di mettere le mani su un mezzo in grado di scendere negli abissi iniziano nel lontano 2001 ma a causa delle sanzioni internazionali a cui il paese era sottoposto tutto si concluse con un nulla di fatto.

Nel 2005 un sottomarino indiano si è recato nel paese dando la possibilità ai marinai birmani di addestrarsi malgrado non avessero battelli in servizio. Il comandante di questo gruppo di marinai era il Tenente Colonnello Moe Aung che ha studiato la materia in India ed in altri paesi.

Nel 2013 il Capo di Stato Maggiore Ming Aung Hlaing iniziò un tour di Russia, India ed infine Cina per cercare di trovare un sottomarino per la sua Marina.

La scelta è ricaduta sull’INS Sindhuvir (S58) e la consegna sarebbe dovuta avvenire nel 2019 ma a causa della pandemia di Covid-19 è stata posticipata al 2020.

Il battello è entrato in servizio nella Marina indiana nel 1988 come INS Sindhuvir e prima di essere consegnato è stato revisionato ed aggiornato dai cantieri Hindustan.

Lo Stato Maggiore birmano è molto contento della scelta ed ha già fatto sapere via stampa che il suo è meglio di quelli operati dal Bangladesh di produzione cinese.

Secondo quanto affermato il costo totale dell’operazione è di circa 300 milioni di dollari.

Troppo elevato se si considera “solamente” sottomarino ma plausibile se vengono aggiunti servizi di supporto, addestramento e l’acquisto di siluri.

La Marina ha affermato di essere entrata nella “terza dimensione” grazie all’aggiunta della componente sottomarina.

Il sottomarino

Nello specifico si tratta di un battello della classe Sindhughosh (Kilo 877EKM) armato con 18 siluri Type-53, fino a 24 mine DM-1 e missili antinave/attacco al suolo 3M-54 Klub.

Per la difesa contro mezzi ad ala fissa o rotante sarebbe disponibile un MANPAD Strela-3.

Minye Theinkhathu o Mingyi Swe (မင်းကြီးဆွေ) è stato vicerè di Taungoo dal 1540 al 1549 durante il regno di suo genero Re Tabinshwehti nonché padre di Re Bayinnaung colui il quale è nominato successivamente il “Napoleone della Birmania” in virtù dei suoi successi militari.

Immagine di copertina: Marina birmana

Ultime notizie

La Marina della Corea del Sud ha ricevuto il cacciatorpediniere Gwanggaeto il Grande aggiornato, dopo un periodo di oltre...
Krauss-Maffei Wegmann (KMW) ha simbolicamente consegnato il primo di un totale di sei sistemi di posa di ponti LEGUAN...
Il Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord ha esteso fino al 2035 il suo accordo di...
La fregata NRP Bartolomeu Dias (F 333), prima delle due fregate M in servizio con la Marina Portoghese, è...

Da leggere

Nuove imbarcazioni di supporto fuoco per l’Amphibiebataljonen svedese

L'Agenzia per gli armamenti svedese ( Försvarsmakten o FMV)...

Passaggio di consegne al Comando Sommergibili della Marina Militare

Giovedì 28 ottobre 2021 alle ore 10.00, presso il...