giovedì, Ottobre 21, 2021

La Marina delle Filippine immette in servizio l’UAS ScanEagle

-

La capacità operativa della Marina delle Filippine (PN) sarà notevolmente migliorata dall’avanzato sistema aereo senza equipaggio ad ala fissa (UAS) ScanEagle fornito dagli Stati Uniti.

Questo sistema amplierà la copertura di tutte queste missioni per oltre cinque volte, in di operazioni di sicurezza interna, per la difesa territoriale, per l’assistenza umanitaria e il soccorso in caso di calamità od anche solo per le operazioni di applicazione della legge marittima. Questo è quanto ha affermato il capo della Marina, vice Adm. Giovanni Carlo Bacordo dopo la cerimonia di consegna dei sistemi.

La Marina delle Filippine ha ordinato otto velivoli a pilotaggio remoto ScanEagle, due catapulte, sistema di recupero e stazione di controllo a terra che saranno dispiegati presso la base navale Heracleo Alano a Sangley Point.

Lo ScanEagle è il primo sistema UAS ad ala fissa ad essere gestito dalla Marina.

La ScanEagle e le relative attrezzature, del valore di 14,79 milioni di dollari, sono state acquisite attraverso il Maritime Security Initiative Program degli Stati Uniti.

Il vice capo missione ad interim Kimberly Kelly ed i rappresentanti dell’ambasciata degli Stati Uniti hanno consegnato lo ScanEagle UAS alla Marina che sarà utilizzato dallo squadrone recentemente attivato dall’aviazione di marina filippina, il Maritime Unmanned Aerial Reconnaissance Squadron (MUARS-71).

Tali nuovi velivoli completeranno lo stesso tipo gestito dalla 300th Air Intelligence and Security Wing presso la base aerea Antonio Bautista di Palawan, che è molto vicina alle aree maggiormente contese nel Mar delle Filippine Occidentali.

Caratteristiche dello ScanEagle

Lo ScanEagle, sviluppato in collaborazione tra Boeing e InSitu, è un UAV (Unmanned Vehicle Vehicle) autonomo di piccole dimensioni, a basso costo, per voli di lunga durata. Il sistema ScanEagle, per far fronte alle missioni ISR, può essere equipaggiato con un una torretta stabilizzata dotata di una telecamera elettro-ottica (EO) od a infrarossi (IR) ad alta risoluzione anche tra loro combinate.

L’UAV può essere dotato alternativamente di un data link video per la trasmissione in modalità analogica o digitale criptata, o di un data link C2.

Poiché l’UAV è completamente modulare, i payloads (carichi utili) sono riconfigurabili rapidamente sul terreno o sulle navi per ottimizzare lo ScanEagle alla missione richiesta.

Grazie alla sua avanzata avionica interna, è possibile integrare anche altri sensori e carichi utili. Lo ScanEalge può volare missioni pre-programmate oppure avviate dall’operatore da una postazione remota.

L’autonomia di volo è di oltre 24 ore con tangenza operativa ad oltre 5.900 metri.

Lo ScanEagle ha un’apertura alare di 3,1 m, una lunghezza di 1,6 m ed un peso di 16 kg, ha una velocità massima di 80 nodi, e velocità di crociera media di 50-60 nodi.

Il sistema UAV ScanEagle è attualmente in uso in 24 Nazioni, tra cui l’Italia dove è in servizio presso la Marina Militare che lo impiega a bordo delle unità della Squadra Navale, con le quali ha collezionato già oltre 1.000.000 di ore di volo operative.

Ultime notizie

“Si è concluso in questi giorni l’articolato e complesso iter tecnico-amministrativo che ha visto il Ministero della Difesa prodigarsi...
Il Direttore Generale dell’Agenzia Industrie Difesa, Dott. Nicola Latorre, ha ricevuto presso gli Uffici della Direzione Generale il Generale C.A. Luciano Portolano, Segretario Generale della Difesa...
L'Agenzia per gli armamenti svedese ( Försvarsmakten o FMV) ha emesso un bando di gara per l'acquisto di imbarcazioni...
E' stato siglato un importante contratto tra la Norwegian Defence Material Agency e Kongsberg Defence & Aerospace del valore...

Da leggere

Ammodernamento e potenziamento delle fregate francesi classe La Fayette

La Marine Nationale ha in corso il programma di...

Loitering Munition Hero-30 for the Italian Special Forces

The Italian Special Forces, for defense purposes in the...