La Marina Indiana proverà il Rafale M per impiego imbarcato

0
389

Nel corso di quest’anno è previsto un intenso ciclo di prove del caccia bombardiere Dassault Rafale M, la versione imbarcata del caccia terrestre, da parte della Marina Indiana.

Infatti, la Marina Indiana riceverà nel corso della prossima estate la nuova portaerei Vikrant, la prima ad essere stata costruita interamente in India. Al momento la Vikrant sta concludendo le prove in mare precedenti la formale accettazione ed immissione in Squadra.

Le prove del Rafale M saranno eseguite a terra presso la base INS (Indian Navy Ship) di Hansa dove da diverso tempo è stato allestito un ponte di volo con ski-jump lungo circa 240 metri.

Le prove dureranno circa due settimane e serviranno a stabilire se il Rafale M possa essere considerato idoneo all’impiego della portaerei Vikrant che ha una lunghezza complessiva di 262 metri, non ha catapulte per il lancio ma è dotata appunto di un ponte di volo che termina con uno ski-jump ed ha un sistema di cavi d’arresto per gli appontaggi.

La Marine Nationale impiega i caccia bombardieri Rafale a bordo della portaerei a propulsione nucleare Charles de Gaulle con catapulte a vapore di origine statunitense adattate per il lancio da un ponte di volo di lunghezza più corta rispetto a quelli delle portaerei classe Nimitz dell’US Navy.

L’alternativa al Rafale per la Marina Indiana sarebbe il caccia bombardiere Boeing F/A-18E/F Super Hornet ma quest’ultimo è un aereo di maggior peso e con dimensioni più grandi rispetto al velivolo francese. Questi dati fanno sorgere dubbi sia sulla possibilità di impiego dello ski-jump della Vikrant per lanciare un Super Hornet, sia di movimentazione del F/A-18E/F tra ponte di volo ed hangar perché gli ascensori potrebbero non essere in grado di sostenere un peso del genere.

Nonostante i pessimi risultati ottenuti con le prime prove eseguite a terra con lo sky jump dal LCA Tejas, il caccia bombardiere leggero indigeno prodotto da Hindustan Aeronautcis Limited, è in fase di sviluppo il LCA-M, la versione per impiego imbarcato, segno evidente che la Marina Indiana sarebbe comunque interessata ad affiancare i più prestanti bimotori con un monomotore leggero. Di recente, a bordo della portaerei (STOBAR) INS Vikramaditya sono state eseguite prove di decollo ed appontaggio da un LCA modificato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui