fbpx

La Marina Polacca riceve il nuovo cacciamine Mewa

E’ stato consegnato alla Marina Polacca il nuovo cacciamine Mewa, appartenente alla classe Kormoran II o Project 258.

Dopo il prototipo o capoclasse Kormoran II è stata la volta del Albatros ad essere immesso in servizio dalla Marina Polacca.

Il programma per i nuovi cacciamine lanciato nel 2013 prevedeva la realizzazione di tre unità entro il 2022.

Nel giugno di quest’anno il Ministero della Difesa Nazionale di Varsavia ha ordinato la costruzione di altri tre cacciamine tipo Kormoran II.

Il Mewa come le altre due unità ha un dislocamento di 850 tonnellate, lunghezza di circa 58 metri, larghezza di 10,30 metri e pescaggio di 2,60 metri.

Gli ORP Kormoran II hanno un equipaggio di cinquanta uomini e raggiungono una velocità massima di oltre 15 nodi con un’autonomia di circa 2.500 miglia nautiche.

Tali cacciamine, costruiti in acciaio amagnetico, sono dotati di 2 motori MTU collegati a rotori cicloidali al posto delle tradizionali eliche.

Oltre per l’individuazione e brillamento delle mine, i Kormoran II sono impiegati dalla Marina Polacca per il minamento e per missioni di pattugliamento e sorveglianza.

Proprio per aumentare le capacità di pattugliamento e sorveglianza le unità della classe Kormoran II riceveranno il sistema OSU-35K da 35 mm messo a punto dall’industria nazionale che si andrà ad aggiungere a 3 mitragliatrici pesanti WKM-Bm calibro 12,7 nonché al sistema missilistico antiaereo portatile GROM.

I Kormoran II sono dotati di sonar di chiglia SHL-101/TM e SHL-300 semovente con profondità di immersione variabile.

Per la caccia alle mine e gli ostacoli sommersi sono impiegati veicoli subacquei senza pilota Saab Double Eagle Mark III, il veicolo senza pilota Kongsberg Hugin e i veicoli senza pilota polacchi Morświn, utilizzati per identificare e distruggere mine marine utilizzando esplosivi “Toczek” lanciati a distanza dalla nave.

Per la navigazione e sorveglianza i Kormoran II sono presenti due radar di navigazione Raytheon in banda X e in banda S, nonché il sistema di osservazione optoelettronica (EO/IR) Indra Sistemas SEOTS.

A bordo sono installati il sistema WECDIS (Warship Electronic Chart Display and Information System) per la visualizzazione di mappe elettroniche ed informazioni di navigazione nonché il sistema di identificazione automatica delle navi AIS.

I cacciamine classe Kormoran II sono dotati del sistema di gestione del combattimento SCOT-M (Ship Combat Tactical System).

Foto Agenzia per gli Armamenti del Ministero della Difesa Nazionale Polacca

Articolo precedente

Nel prossimo futuro la Lettonia armerà gli elicotteri UH-60M Black Hawk

Prossimo articolo

Il Canada si appresta a finanziare l’acquisto di un primo lotto di F-35

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie