fbpx

La NASA assegna a Boeing la commessa per continuare a produrre il nucleo e gli stadi superiori dei futuri razzi Space Launch System per le missioni Artemis ed oltre

La NASA ha finalizzato il contratto con Boeing di Huntsville, Alabama, per circa 3,2 miliardi di dollari per continuare a produrre il nucleo e gli stadi superiori dei futuri razzi Space Launch System (SLS) per le missioni Artemis sulla Luna e oltre.

Nell’ambito dell’azione SLS Stages Production and Evolution Contract, Boeing produrrà gli stadi centrali SLS per Artemis III e IV, procurerà materiale critico e di lunga durata per gli stadi centrali per Artemis V e VI, fornirà gli stadi superiori di esplorazione (EUS) per Artemis V e VI, nonché strumenti e relativi servizi di supporto e ingegneria.

Nell’ottobre 2019, la NASA ha fornito il finanziamento iniziale e l’autorizzazione per il lavoro dello stadio centrale di Artemis III e ha mirato a materiali a lungo termine e acquisti all’ingrosso convenienti. La finalizzazione di questo contratto estende le attività di produzione e i preparativi per il lavoro futuro fino a luglio 2028. Come parte del contratto, la NASA può ordinare fino a 10 stadi principali e stadi superiori di esplorazione in totale per supportare le future missioni di esplorazione dello spazio profondo.

Il razzo SLS fornisce la propulsione in fasi ed è progettato per evolversi in configurazioni più avanzate per alimentare le missioni nello spazio profondo della NASA. Ogni configurazione del razzo SLS utilizza lo stesso stadio centrale alto 212 piedi per produrre più di 2 milioni di libbre di spinta per aiutare a spingere il mega razzo fuori dalla rampa di lancio.

Per le prime tre missioni Artemis, SLS utilizza uno stadio di propulsione criogenico provvisorio con un motore RL10 per inviare la navicella spaziale Orion della NASA sulla Luna. 

A partire da Artemis IV, la configurazione del razzo SLS Block 1B prevede l’installazione del più potente EUS con serbatoi di carburante più grandi e quattro motori RL10 per inviare un Orion con equipaggio e grandi carichi sulla Luna. 

Tutte le strutture per lo stadio centrale del razzo e l’EUS sono prodotte presso il Michoud Assembly Facility della NASA a New Orleans. 

Fonte e foto NASA

Articolo precedente

E’ rientrata la navicella Orion della missione Artemis I

Prossimo articolo

Avviato l’iter per la certificazione a Nardò della prima delle otto idrobasi ed idrosuperfici tra Puglia e Grecia

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie