fbpx

La NATO Support and Procurement Agency ha completato lo smantellamento di oltre settecento M-113 italiani

La NATO Support and Procurement Agency (NSPA) ha completato la smilitarizzazione, lo smantellamento e la dismissione di 722 M-113 (VCC) blindati da trasporto personale già appartenuti all’Esercito Italiano. 

Il progetto ha generato oltre 3 milioni di euro di ricavi netti in Italia e ha contribuito a risparmiare 41.000 tonnellate di CO2.

I veicoli sono stati smilitarizzati a seguito del Trattato sulle forze armate convenzionali in Europa. Ciò ha richiesto una deformazione irreversibile o il taglio di componenti critici per evitarne il riutilizzo. Le attività includevano l’identificazione professionale, la rimozione e il trattamento di materiali pericolosi, applicando le migliori pratiche relative alla protezione dell’ambiente e agli standard di salute e sicurezza, con l’obiettivo di massimizzare i ricavi dai materiali di scarto.

A seguito dello smaltimento, i metalli ferrosi e non ferrosi recuperati, che costituivano il 90% dei veicoli, sono stati riciclati senza perdere qualità, contribuendo all’economia circolare e alla tutela del clima. Inoltre, la vendita di oltre otto milioni di chilogrammi di materiale di scarto recuperato sul mercato globale dei rottami metallici ha generato un fatturato netto di 3 milioni di euro all’Italia.

Fonte e foto NATO Support and Procurement Agency

Articolo precedente

Gli Stati Uniti sostengono l’ammodernamento della Difesa Bulgara

Prossimo articolo

La Francia rafforza le difese NATO nell’Europa del Est

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie