La navicella spaziale Starliner di Boeing completa con successo l’attracco alla Stazione Spaziale

0
81

La navicella spaziale CST-100 Starliner di Boeing ha effettuato il suo primo collegamento con la Stazione Spaziale Internazionale alle 19:28 ora centrale (0028 UTC) di oggi per completare un obiettivo primario dell’Orbital Flight Test-2 (OFT-2). Senza astronauti a bordo, i sistemi autonomi e i controllori di terra di Starliner a Houston hanno guidato il veicolo attraverso una serie di manovre accuratamente studiate per avvicinare lo Starliner al laboratorio orbitante prima di attraccare. Gli astronauti a bordo della stazione spaziale hanno monitorato Starliner durante il volo.

“Il successo dell’attracco di oggi dello Starliner è un altro passo importante in questa prova per mandare gli astronauti in orbita in modo sicuro e affidabile”, ha affermato Ted Colbert, Presidente e CEO di Boeing Defence, Space & Security.

Lanciato in cima a un razzo Atlas V della United Launch Alliance il 19 maggio 2022, dalla Cape Canaveral Space Force Station in Florida, Starliner ha trascorso le sue prime ore nello spazio eseguendo una serie di dimostrazioni di sistema che hanno consentito ai responsabili della missione di verificare che il veicolo spaziale fosse in grado di manovrare in sicurezza. Dopo l’aggancio, lo Starliner ha ricaricato le batterie utilizzando i pannelli solari situati sul modulo di servizio.

Dopo che gli astronauti a bordo della stazione hanno dichiarato “Tally-ho, Starliner”, il veicolo si è collegato a un porto di attracco costruito dalla Boeing sulla Stazione Spaziale Internazionale.

“Starliner ha dimostrato capacità di rendezvous e attracco sicuri e autonomi”, ha affermato Jim Chilton, vicepresidente senior, Boeing Space and Launch. “Siamo onorati di entrare a far parte della flotta di veicoli spaziali commerciali in grado di condurre servizi di trasporto verso la stazione spaziale per la NASA”.

Dotato di un sistema di supporto vitale completamente funzionante, così come di tutti gli altri sistemi critici per supportare gli esseri umani, il veicolo spaziale e la missione sono progettati per fornire a Boeing e NASA dati sufficienti per certificare il veicolo spaziale per missioni di lunga durata con equipaggio alla Stazione Spaziale Internazionale .

Durante il periodo di attracco dello Starliner in orbita, l’equipaggio della stazione galleggerà all’interno del veicolo spaziale, effettuerà un tour iniziale della cabina ed eseguirà periodicamente controlli del sistema mentre i controllori di terra valuteranno i dati raccolti durante il suo volo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui