mercoledì, Febbraio 1, 2023

La Nuova Zelanda rinnova il parco di veicoli tattici leggeri e medi

Il Ministero della Difesa della Nuova Zelanda ha lanciato un duplice programma per il rinnovo del parco di veicoli tattici leggeri (UV-L) e di veicoli utilitari medi (UV-M).

Per l’UV-L saranno valutati mezzi di peso non superiore le sei tonnellate e per l’UV-M saranno ammessi veicoli con peso superiore le sei tonnellate.

La Difesa Neozelandese pone requisiti molto stretti per la partecipazione alla gara; infatti, richiede che i mezzi proposti debbano essere stati adottati da almeno un Paese e che ve ne siano mille in servizio con esperienza accumulata sul campo.

Per entrambe le categorie di mezzi è richiesta la trasportabilità per via aerea a mezzo di velivoli del tipo Super Hercules (C-130J-30) in servizio con la Royal New Zealand Air Force e la possibilità di imbarco e sbarco dalla nave Canterbury della Royal New Zealand Navy nonché dalle navi delle Marine Alleate, oltre che dalle navi mercantili.

Inoltre, è richiesta una comunanza logistica tra le due categorie di mezzi per ragioni di economicità, standardizzazione del addestramento e dell’operatività dei veicoli.

Pur non essendo stati scelti i vincitori di questa gara, il Ministro della Difesa di Wellington ha individuato in L3 Harris Australia e Lockheed Martin New Zealand le imprese che integreranno i sistemi e cureranno la logistica.

Per il programma UV-L è previsto l’acquisto di 143 veicoli mentre gli UV-M saranno 334; i nuovi mezzi andranno a sostituire gli Unimog e Pinzgauer in servizio con le Forze Armate Neozelandesi, ormai giunti alla fine della vita tecnica.

I nuovi veicoli saranno allestiti in diverse versioni tra cui servizi generali, comando e controllo, supporto per la manutenzione e Medevac.

Foto New Zealand Army

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI