fbpx

La Polonia avvia la formazione della quinta Divisione dell’Esercito

Nel giorno della celebrazione della festa e del 103° anniversario dell’istituzione della 16a Divisione Meccanizzata della Pomerania, il Ministro della Difesa Nazionale Polacca nonché vice Primo Ministro, Mariusz Błaszczak, ha annunciato che il suo dicastero ha iniziato le procedure di attivazione di una Divisione dell’Esercito di Varsavia che sarà schierata ad est del fiume Vistola principalmente nell’area del Voivodato di Podlaskie.

La nuova divisione farà da cerniera tra la 16a e la 18a Divisione, ulteriore mossa questa destinata a scoraggiare eventuali aggressioni alla Polonia.

Il Ministro ha sottolineato l’importanza delle grandi riforme avviate per le Forze Armate Polacche e l’immissione in servizio di sempre maggiori quantità di sistemi d’arma allo stato dell’arte che impegnano fortemente l’industria nazionale del settore Difesa.

La 16a Divisione Meccanizzata della Pomerania è composta da sette unità: la 9a Brigata di Cavalleria corazzata, la 20a Brigata Meccanizzata, l’11° Reggimento di Artiglieria, il 15° Reggimento Antiaereo, il 16° Reggimento Logistico, il 9° Battaglione di Comando e la 15a Brigata Meccanizzata, che collabora con il gruppo di combattimento del Battaglione della NATO (NATO eFP), dispiegato nella regione di Orzysz.

Attualmente è in corso il processo di sviluppo e riarmo della 16a Divisione Meccanizzata. In definitiva, la divisione sarà composta da quattro Brigate. Entro la fine dell’anno, 10 carri armati K2 andranno a Morąg e 24 obici semoventi K9 andranno al Reggimento di rtiglieria a Węgorzewo. Un battaglione di carri armati della 20a Brigata Meccanizzata operante come parte della divisione sarà di stanza a Ostróda e sarà armato con carri armati sudcoreani K2 Black Panther (a luglio è stato firmato un accordo quadro con Hyundai Rotem per la consegna di 1.000 carri armati K2 per la Polonia).

Fonte e foto Ministero della Difesa Nazionale Polacca

Articolo precedente

Northrop Grumman presenta il primo MQ-4C Triton australiano

Prossimo articolo

La Lettonia verso il ritorno della coscrizione da affiancare al servizio permanente

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Ultime notizie