fbpx

La Polonia ordina altri ventidue radar Bystra per i sistemi di difesa antiaerea Pilica+

Il 29 marzo, presso la sede di PIT-RADWAR SA a Varsavia Mariusz Błaszczak, Vicepresidente del Consiglio dei Ministri nonché Ministro della Difesa Nazionale, ha approvato il contratto esecutivo per la fornitura di stazioni radar Bystra per le esigenze dei sistemi di difesa antiaerea Pilica+.

Oggetto del contratto, stipulato tra Tesoro dello Stato – Agenzia degli Armamenti e Consorzio PGZ-Pilica+, è la consegna di 22 Bystra in grado di ridispiegare le postazioni radar. Il valore lordo dell’ordine è di circa 1,1 miliardi di PLN e le consegne dei radar saranno effettuate negli anni 2026-2028 e saranno una continuazione delle consegne effettuate da PIT-RADWAR SA ai fini di un altro incarico, ai sensi del contratto concluso il 3 settembre 2019 dall’Ispettorato agli armamenti. Secondo tale contratto, con un valore lordo di circa 635 milioni di PLN, l’appaltatore consegnerà 16 ZDPSR Bystra entro la fine del 2025.

È anche il primo contratto esecutivo concluso per l’attuazione del progetto Pilica+, a seguito del quale 21 sistemi di artiglieria e missili Pilica+ (ZRA) dovranno essere forniti alle Forze Armate polacche nei prossimi anni, che comprende anche l’adattamento di set precedentemente ordinati. Il contratto quadro per l’attuazione del progetto Pilica+ è stato concluso il 4 ottobre 2022.

ZRA Pilica+ includerà lanciamissili a corto raggio iLAUNCHER con missili CAMM, radar Bystra ed elementi dei sistemi missilistici antiaerei e di artiglieria Pilica (PSR-A), ovvero: posto di comando, radar a corto raggio, 6 unità di fuoco con trattori di artiglieria , sottosistema di comunicazione e veicoli munizioni nonché veicoli di trasporto, seguiti da cannoni antiaerei con munizioni programmabili ed un sistema progettato per combattere i veicoli aerei senza pilota.

La stazione radar Bystra è progettata per la massima mobilità e per rilevare ed indicare bersagli nei sistemi antiaerei a corto raggio utilizzati per proteggere i gruppi di combattimento tattico dai velivoli di attacco.

La stazione può operare in diverse modalità operative adattate al compito che è svolto. In ciascuna delle modalità, la ricerca omnidirezionale è eseguita ruotando l’antenna e scansionando lo spazio e la portata strumentale è di 80 km.

Bystra è caratterizzato da un’antenna attiva con posizione del fascio controllata elettronicamente con moduli trasmittenti a semiconduttori raffreddati a liquido, formazione digitale dei fasci riceventi, sintesi digitale, codifica e filtraggio dei segnali, stima delle coordinate con un algoritmo che limita gli effetti multipli, sistema di tracciamento che utilizza un algoritmo multi-ipotesi ed un sottosistema di rilevamento di elicotteri in hovering.

Fonte e foto@ Agenzia degli Armamenti del Ministero della Difesa Nazionale Polacca

Articolo precedente

Israele immette in orbita il nuovo satellite da osservazione strategica Ofek 13

Prossimo articolo

Addestramento del Contingente Italiano di UNIFIL con le LAF

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie