fbpx

La presenza di Seafuture ad Euronaval

Presentazione dell’evento e esposizione nella capitale francese

Presentata ad Euronaval, in corso di svolgimento in questi giorni a Paris Le Bourget, l’ottava edizione di Seafuture, la business convention sul dual use marittimo di maggiore rilievo organizzata in Italia da Italian Blue Growth srl in stretta collaborazione con la Marina Militare.  

La presentazione è stata ospitata presso lo spazio espositivo di Fincantieri, azienda leader del settore che ogni anno rinnova il suo legame strategico con SEAFUTURE. All’evento hanno partecipato, oltre a Cristiana Pagni, Chairman di Italian Blue Growth srl, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Enrico Credendino, il Vice Segretario Generale della Difesa, Ammiraglio Pier Federico Bisconti, il Generale Claudio Graziano, Presidente di Fincantieri, il Dottor Pier Roberto Folgiero, CEO di Fincantieri ed altre numerose autorità e rappresentanti di aziende.

La partecipazione di IGB a Euronaval è una consolidata presenza e, in virtù di questo, SEAFUTURE ha un proprio stand, posto all’interno di Padiglione Italia (settore H L-123), dove il personale di IGB sarà pronto a fornire informazioni e supporto ai player che intendono partecipare alla ottava edizione che si terrà dal 5 al 8 giungo 2023 nel sedime del Arsenale Marittimo Militare di La Spezia, un luogo unico al mondo che rappresenta un perfetto equilibrio tra tradizione ed innovazione.

Gli indicatori riferibili all’edizione 2023 delineano già un’importante crescita in termini di spazi – circa 20.000 metri quadrati – di aziende e delegazioni da tutto il mondo. Gli incontri bilaterali previsti tra le aziende e le Delegazioni della Marina Militare e di quelle estere saranno 3.

Numeri in crescita rispetto all’edizione 2021 che sottolineano la sempre più importante rilevanza strategica dell’evento in tutto il mondo e, per questo, molte aziende hanno già riconfermato la loro presenza.

Le tematiche che saranno al centro dell’ottava edizione di SEAFUTURE sono quelle dettate dall’agenda internazionale, che affronta, anche in modo drammatico, le principali direttrici: la sicurezza dalla superficie ai fondali; gli sviluppi tecnologici con particolare riferimento ai campi di ricerca emergenti, come cyber security, unmanned e underwater; la logistica e le infrastrutture.

Fonte e foto  Ufficio Stampa Seafuture

Articolo precedente

Typhoon italiani ed elicotteri statunitensi si addestrano in Kuwait

Prossimo articolo

SEGREDIFESA alla XX edizione del Festival della Scienza di Genova

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie