fbpx

La Repubblica Ceca acquisterà duecento UAV tattici al posto di tre UAV classe MALE

Si registra un’importante cambio di programma in corso d’opera per la Difesa Ceca, con la priorità di acquisto ora accordata agli UAV tattici, posticipando la commessa per tre UAV classe MALE (Medium Altitude Long Endurance) inizialmente prevista.

Sulla base dell’esperienza del campo di battaglia ucraino, i responsabili dell’Esercito Ceco puntano ad acquistare duecento UAV tattici tra quadricotteri e sistemi da venti chilogrammi con una lunga persistenza di volo, impegnando parte delle risorse previste per l’acqisto dei tre UAV classe MALE.

L’Esercito Ceco vanta già una notevole esperienza maturata con l’impiego di UAV tattici di piccole dimensioni; infatti, sono state costituite Compagnie ISR (Intelligence, Surveillance and Reconnaissance) che dispongono tra l’altro di veicoli aerei senza pilota (UAS) Wasp AE, ed hanno in via di distribuzione quadricotteri Vážka A ed UAS Raven e Puma, mentre l’impiego dello Scan Eagle è riservato al 53° Reggimento di Guerra Elettronica.

Con i nuovi droni tattici saranno equipaggiate in via prioritaria la 4a Brigata di Intervento rapido, la 7a Brigata meccanizzata ed il 43° Reggimento aviotrasportato; anche le unità da ricognizione riceveranno i detti sistemi ed a seguire anche altre unità.

Il vantaggio di questi mini droni è che possono essere distribuiti direttamente alle compagnie di fanteria perché sono di facile impiego e non richiedono corsi di addestramento complessi e costosi.

Inoltre, tali UAS possono essere rapidamente configurati per missioni ISR, ISTAR, attacco e trasporto di rifornimenti e presidi medici.

Peraltro, permane per le Forze Armate della Repubblica Ceca l’esigenza di schierare UAV classe MALE perché questi sistemi per capacità di carico, sensori e durata delle missioni non sono sostituibili o surrogabili con quadricotteri e mini uas.

Fonte: Esercito della Repubblica Ceca

Foto @Esercito della Repubblica Ceca-OdKV GŠ

Articolo precedente

ESCRIBANO Mechanical & Engineering vende 516 Remote Weapon Station GUARDIAN 30 agli Emirati Arabi Uniti

Prossimo articolo

Munizionamento guidato per gli MQ-9 dei Paesi Bassi

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie