fbpx
An Italian air force F-35A Lightning II assigned to the 32nd Wing, Amendola Air Base, Italy, taxis while participating in Astral Knight 2021 (AK21) at Aviano Air Base, Italy, May 21, 2021. The aircraft that participated in AK21 include the U.S. Air Force F-15E Strike Eagle, HH-60 Pave Hawk and C-130J Super Hercules aircraft, Italian air force F-35 Lightning II aircraft, Hellenic air force F-16 and Emb-145 Erieye aircraft, and Croatian air force MiG-21 BisD/UMD aircraft. (U.S. Air Force photo by Airman 1st Class Brooke Moeder)

La Repubblica Ceca vuole acquistare 24 F-35

Il Governo di Praga ha aperto ufficialmente le trattative con il Governo di Washington e con Lockheed Martin per l’acquisto di un massimo di 24 caccia bombardieri F-35 Joint Strike Fighter Lighting II.

(U.S. Air Force photo by Airman 1st Class Brooke Moeder)

I caccia bombardieri avanzati di quinta generazione prenderanno il posto dei 14 Saab Gripen C/D oggi impiegati dall’Aeronautica Ceca grazie ad un contratto pluriennale di leasing che andrà a scadere nel 2027.

Secondo il Governo di Praga le trattative con le controparti dovrebbero concludersi entro il prossimo mese di ottobre.

La stessa Lockheed Martin è pronta ad aumentare i ratei di produzione di Lighting II a fronte dell’accordo con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti per costruire 375 velivoli nei prossimi tre anni. Alla luce delle commesse assegnate da Finlandia, Germania e prossimamente Svizzera, Repubblica Ceca e Grecia, sarà interessante verificare l’aumento del carico di lavoro della FACO di Cameri in termini di assemblaggio di velivoli, fornitura a Fort Worth dei set alari e manutenzione generale dei velivoli al di fuori degli Stati Uniti.

La Germania riceverà i primi F-35 a partire dal 2026 se il contratto sarà concluso entro la fine dell’anno corrente o al massimo nel primo semestre del 2026.

Per la Repubblica Ceca le consegne sono prevedibili a cavallo del 2026/2027 anno in cui i Gripen usciranno di linea e saranno restituiti alla Svezia.

Quest’ultima recentemente ha tentato di convincere la Repubblica Ceca a continuare ad impiegare i Gripen, nella versione più avanzata E, lasciando a titolo gratuito i più datati Gripen C/D al termine del contratto di leasing, ma evidentemente il Governo di Praga, anche grazie all’aumento delle spese per la Difesa, ha a disposizione maggiori risorse e vuole acquistare il Lighting II anche per standardizzare la sua linea di velivoli da combattimento a quella di quasi tutti i Paesi NATO.

Articolo precedente

Consegnato il primo sistema IBCS allestito per la Polonia

Prossimo articolo

Boom di richieste di F-35 in Europa, la FACO di Cameri punta ad incrementare esponenzialmente il lavoro

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Saab continua lo sviluppo del Gripen

Saab ha comunicato di aver ricevuto un ordine da Försvarets materielverk (FMV) l’Amministrazione svedese dei materiali di difesa per continuare a sostenere…

Ultime notizie