fbpx

La Romania punta alle corvette europee EPC

Il Primo Ministro della Romania, Marcel Ciolacu, ha dichiarato che nel prossimo futuro buona parte dei sistemi d’arma ed equipaggiamento destinati alle Forze Armate di Bucarest saranno prodotti o manutenuti direttamente dalle industrie del Paese.

Inoltre, il premier ha aggiunto che, dopo la lunga vicenda dell’annullamento del contratto delle due corvette Gowind che avrebbero dovuto essere costruite a Costanza con il trasferimento di tecnologie da parte di Naval Group, la Romania è nel programma European Patrol Corvette (EPC) e di aver parlato con il Presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni della questione.

Infatti, Fincantieri, azienda di cui lo Stato Italiano detiene il controllo, al tempo della gara poi annullata per le gara Gowind aveva presentato un ampio piano di coinvolgimento della cantieristica locale, disponendo di due cantieri VARD a Costanza.

Fincantieri è l’azienda che guida il programma EPC a cui partecipano a pieno titolo, Italia, Francia, Grecia e Spagna oltre la Romania.

Immagine @Navirs

Articolo precedente

I Paesi Bassi aumentano la spesa per la Difesa

Prossimo articolo

Quale futuro per i Typhoon britannici

Ultime notizie