martedì, Gennaio 31, 2023

La Royal Canadian Navy immette in servizio ufficialmente il pattugliatore artico offshore Margaret Brooke

La Royal Canadian Navy (RCN) ha ufficialmente accolto in servizio la HMCS Margaret Brooke nel servizio navale con un’apposita cerimonia.

Questa cerimonia segna un risultato significativo sia per la RCN che per l’industria cantieristica canadese. L’introduzione di una seconda nave da pattugliamento artico e offshore (AOPS) consegnata nell’ambito della National Shipbuilding Strategy, che sostiene migliaia di posti di lavoro ogni anno in Canada, migliorerà la capacità dela RCN di rafforzare la sovranità e affrontare le future sfide della difesa nelle acque offshore ed artiche del Canada.

Specificamente progettato per pattugliare le acque offshore e artiche del Canada, l’AOPS classe Harry DeWolf rafforza la presenza della RCN nell’Artico e la sua capacità di operare a livello globale proteggendo gli interessi del Canada in patria e all’estero. 

L’AOPS aumenterà anche la presenza offshore del Canada offshore e sarà in grado di condurre un’ampia varietà di operazioni all’estero.

Questa è la prima volta nei suoi 111 anni di storia che la RCN nomina una classe in onore di una figura di spicco della Marina canadese, Harry DeWolf. Il resto della classe sarà nominato in onore di altri importanti eroi della Royal Canadian Navy che hanno servito il loro Paese ottenendo il massimo riconoscimento.

L’HMCS Margaret Brooke prende il nome dal tenente comandante Margaret Brooke, una suora infermiera della RCN decorata durante la seconda guerra mondiale per le sue azioni seguite al siluramento ed al successivo affondamento del traghetto SS Caribou per Terranova nel 1942.

Il Pattugliatore artico HMCS Margaret Brooke, è stato varato nell’autunno 2019 e consegnato alla RCN nel luglio 2021 per le prove. 

Le navi classe Harry DeWolf dislocano oltre 6600 tonnellate, sono lunghe 103,6 metri, larghe 19 metri ed hanno un pescaggio di 5,7 metri.

Sono costruite con acciaio irrobustito per operare nel proibitivo teatro artico (Polar Class 5), sono dotate di impianto diesel-elettrico propulsivo per complessivi 8,1 MW in grado di ottenere 17 nodi di velocità in acque libere e fino a 3 nodi in acque con ghiaccio spesso fino ad 1 metro.

L’autonomia raggiungibile è di 6800 miglia nautiche, l’equipaggio è di 68 uomini mentre l’armamento di bordo è costituito da una mitragliera BAE Mk 38 da 25 mm e da un paio di mitragliatrici pesanti M2 da 12,7×99 mm.

Le unità classe Harry DeWolf sono dotate di hangar e ponte di volo dimensionati per ospitare e far operare un elicottero del tipo Sikorsky CH-148 Cyclone od una combinazione di altro tipo di elicottero con un UAV CU-176 Gargoyle.

Completano le dotazione due battelli da 8,5 metri per operazioni di soccorso ed un’imbarcazione di supporto/sbarco da 12 metri.

Foto Royal Canadian Navy

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI