mercoledì, Gennaio 19, 2022

La Royal Navy cerca tre navi Fleet Solid Support (FSS)

-

Il Segretario alla Difesa Ben Wallace ha avviato un processo di selezione per la costruzione di tre nuove navi Fleet Solid Support (FSS) per fornire supporto vitale alle operazioni della Royal Navy in tutto il mondo.

Queste navi ausiliarie della Royal Fleet forniranno munizioni, cibo, scorte e provviste per supportare le porterei ed operazioni anfibie all’interno di Task Group in mare. 

Basandosi sull’impegno assunto nel recente Defense Command Paper per creare una rinascita della cantieristica navale, il concorso aiuterà a rivitalizzare la cantieristica britannica richiedendo che una parte significativa del lavoro di costruzione e assemblaggio venga eseguita nel Regno Unito.

Con un accordo pluriennale di 24 miliardi di sterline per modernizzare le forze armate, la competizione è un momento fondamentale per l’industria britannica per progettare e fornire una capacità leader a livello mondiale, assicurando posti di lavoro altamente qualificati e rafforzando le competenze interne.

L’azienda che vincerà il contratto potrà lavorare in partnership con società internazionali ma sarebbe tenuta a integrare le navi in ​​un cantiere navale del Regno Unito. Il governo si è già impegnato a raddoppiare l’investimento nel corso della vita di questo Parlamento a più di 1,7 miliardi di sterline all’anno, fornendo una continuità di lavoro per sostenere posti di lavoro e competenze in tutto il Regno Unito.

L’aggiudicazione del contratto di produzione dovrebbe essere effettuata entro due anni, a seguito delle necessarie approvazioni.

Il Segretario alla Difesa ha affermato: “Queste navi incarnano il nostro impegno per una presenza veramente globale supportando le operazioni della Royal Navy in tutto il mondo. Il concorso ribadisce la nostra dedizione a investire nella costruzione navale e sostenere i posti di lavoro nell’industria marittima del Regno Unito.”

Il Direttore Generale DE&S, Contrammiraglio Chris Gardner, ha sottolineato come: “il lancio del concorso Fleet Solid Support rappresenta un’opportunità davvero entusiasmante per l’industria cantieristica navale per supportare la progettazione e la costruzione di una nuova classe di navi che rifornirà principalmente le nostre portaerei classe Queen Elizabeth. È anche un altro passo nell’attuazione della strategia nazionale di costruzione navale e nell’aumento della nostra capacità e capacità di costruzione marittima interna insieme ai programmi di Type 26 e Type 31 già in corso. Le navi FSS si uniranno al gruppo delle QE, effettuando il rifornimento in mare per fornire scorte e munizioni per sostenere le operazioni, che è essenziale per rispettare gli impegni di difesa del Regno Unito. Per fare questo le navi saranno in grado di trasferire carichi di oltre due tonnellate alla volta ad alta velocità.

Immagine di copertina: Fleet Solid Support Ship Proposal – Rendering – Bulverton

Ultime notizie

La Royal Australian Air Force (RAAF) ha ricevuto la prima testata BLU-111 (AUS) B/B prodotta in Australia per le Guided...
La fregata FREMM Carlo Margottini della Marina Militare ha eseguito manovre navali insieme alle unità della Sesta Flotta dell'U.S....
Il Lockheed Martin Sikorsky-Boeing SB>1 DEFIANT ha completato con successo i voli di prova del profilo di missione FLRAA...
Le rotte seguite dagli aerei in Europa stanno diventando di giorno in giorno sempre più interessanti da analizzare.A causa...

Da leggere

Due LCM in costruzione presso CMN in Francia per un Paese africano

CMN o Constructions Mécaniques de Normandie ha iniziato la costruzione del primo...

L’Argentina acquista sistemi missilistici antiaerei RBS-70 NG

Le FF.AA. Argentine hanno provveduto a sottoscrivere congiuntamente un...