mercoledì, Febbraio 1, 2023

La Slovacchia ha trasferito all’Ucraina tutti i 30 veicoli da combattimento della fanteria BVP-1

Il Ministro della Difesa della Slovacchia, Jaro Nad, ha confermato che Bratislava ha consegnato a Kiev tutti i 30 veicoli da combattimento della fanteria BVP-1 (BMP-1) previsti.

Nell’ambito dei cosiddetti “accordi ad anelli” bilaterali la Slovacchia ripianerà le dotazioni con materiali trasferiti dalla Gemania.

Il Ministro Nad ha voluto ringraziare pubblicamente l’omologo tedesco Christine Lambrecht per la collaborazione prestata nell’operazione.

I veicoli in questione provengono dalle riserve dell’Esercito Slovacco che ha in dotazione oltre 200 esemplari di questo mezzo prodotto in epoca sovietica che saranno sostituiti da 152 CV90 Mark IV e da 76 BOV 8×8 (basati sui Patria AMV).

Al posto dei vecchi BVP-1 (BMP-1), entro la fine del 2023 l’Esercito Slovacco riceverà 15 carri armati Leopard 2A4 revisionati, con munizionamento, parti di rispetto, supporto logistico ed addestramento del personale.

Allo stato attuale l’Esercito Slovacco dispone di un solo battaglione 30 carri armati T-72M1 considerati insufficienti e che non soddisfano nemmeno i requisiti minimi dell’Alleanza Nord Atlantica.

Grazie a questa donazione, la Slovacchia rafforzerà del 50% il suo battaglione di carri armati. Costruire una brigata meccanizzata pesante è uno degli obblighi chiave della Repubblica Slovacca nei confronti della NATO.

Foto Ministero della Difesa della Slovacchia

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI