fbpx

La Spagna acquista i missili antiaerei Mistral 3

A seguito del via libera del Governo di Madrid, il Ministero della Difesa spagnolo ha sottoscritto con MBDA il contratto di acquisto dei missili antiaerei Mistral 3 per un valore di circa 325 milioni di euro.

Il contratto prevede la fornitura di più di 500 missili che saranno distribuiti a tutte e tre le Forze Armate dalle quali saranno impiegati per assicurare la difesa antiaerea ed antimissile (di crociera) ravvicinata.

Il sistema missilistico Mistral 3, la versione più recente allestita da MBDA, ha un peso di poco inferiore i 20 kg (il tripode pesa 22,5 kg), lunghezza di 1,88 metri e diametro di 92 mm.

Il Mistral 3 è dotato di una camera termica ed IR che ne permette l’impiego di giorno e di notte, con ogni condizione di luce e di visibilità e, opzionalmente, può essere dotato di sistema di identificazione amico/nemico (IFF).

Il missile ha un raggio di intercettazione da 500 metri ad 8 km contro bersagli aerei che volano entro 6 km di quota ed è altamente supersonico, il che riduce drasticamente i tempi di intercettazione, oltre ad essere in grado di sopportare un altissimo numero di G (accelerazione di gravità) che lo rende perfettamente in grado di ingaggiare bersagli altamente manovrabili.

La testata esplosiva a frammentazione ha un peso di 3 kg composta da oltre 1.800 biglie di tungsteno ed è collegata ad una spoletta laser e di prossimità; il tasso di abbattimenti in operazioni reali fin qui registrato dal Mistral è stato pari al 96%.

Inoltre, grazie al sensore di ricerca e di guida il Mistral 3 può essere impiegato anche contro bersagli diversi da quelli aerei, ad esempio contro barchini veloci in mare o contro mezzi terrestri.

Secondo il costruttore il Mistral è immune ad ogni genere di contromisura IR conosciuta ed ha una durata di 20 anni senza manutenzione.

Già dal 2021 la Spagna ha in servizio un lotto di Mistral 3, poco meno di un centinaio, acquistato dalla Francia che li ha prelevati dalle sue dotazioni; l’accordo in questione di natura intergovernativa aveva un valore di poco meno di 45 milioni di euro.

Con questo nuovo ordine la Spagna diventa il secondo utente più grande ed importante di questo missile dopo la Francia che lo produce.

Foto @MBDA

Articolo precedente

I Paesi Bassi forniranno alla Ucraina diciotto caccia bombardieri F-16

Prossimo articolo

Importanti progressi per l’Enduring Shield di Leidos

Ultime notizie