La Spagna punta all’impiego dell’idrogeno a bordo dei veicoli militari

0
99

La Direzione Generale degli Armamenti e dei Materiali (DGAM), ha pubblicato un bando per selezionare i programmi di interesse per soddisfare esigenze attuali e potenziali.

Tra questi programmi ve ne è uno di particolare interesse che attiene al possibile impiego dell’idrogeno come carburante da parte dei veicoli militari già in uso con le Forze Armate Spagnole.

Per questo programma la DGAM stanzia circa 750.000 euro come contributo statale alle imprese che intendono presentare le proprie proposte in merito.

Trattasi del possibile impiego di celle a combustibile che permettono in estrema sintesi la trasformazione dell’idrogeno che si combina con l’ossigeno in energia; quest’ultima alimenta una batteria ed il propulsore principale e/o quello secondario, se presente, del veicolo.

Tale tipo di procedimento produce acqua come elemento residuo, abbattendo l’inquinamento e sostanzialmente anche la traccia termica dei veicoli. L’obiettivo finale di lungo periodo è di eliminare il gasolio e/o la benzina come combustibili per i mezzi delle Forze Armate e nel breve periodo di dar vita a sistemi misti o ibridi che, comunque, consentano di ottenere un contenimento dell’impiego dei combustibili tradizionali.

La DGAM richiede che il sistema a celle a combustibile ad idrogeno debba avere prestazioni uguali o superiori a quelli convenzionali a combustione, nonché fissa diversi requisiti tra cui i più importanti riferiti al peso, potenza, autonomia, consumi, costi e facilità di manutenzione del sistema.

E’ richiesto inoltre che il sistema sia grado di generare energia anche per alimentare altri sistemi ed attrezzature esterne al veicolo.

Se il programma avrà esito positivo, le nuove batterie a celle di combustibile ad idrogeno andranno in un primo tempo ad equipaggiare le linee di veicoli attualmente in distribuzione alle Forze Armate Spagnole che, pertanto, adotteranno nel prossimo futuro, veicoli completamente elettrificati.

Foto Urovesa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui