fbpx

La US Navy accetta la consegna del cacciatorpediniere lanciamissili USS Carl M. Levin

Lo scorso 26 gennaio, la Marina degli Stati Uniti ha accettato la consegna del futuro cacciatorpediniere missilistico guidato USS Carl M. Levin (DDG 120) dalla General Dynamics Bath Iron Works.

La consegna rappresenta il trasferimento ufficiale della nave dal costruttore navale alla Marina degli Stati Uniti. 

Prima dell’avvenuta consegna al Program Executive Office (PEO) Ships, la USS Carl M. Levin ha condotto una serie di prove in mare ed in porto per dimostrare la sua prontezza operativa e materiale.

L’USS Carl M. Levin (DDG 120) è un cacciatorpediniere classe Arleigh Burke del tipo Flight IIA ed è equipaggiato con l’ultima versione del sistema di combattimento Aegis. 

Il sistema di combattimento Aegis fornisce una copertura di difesa su un’ampia area contro bersagli aerei e missilistici balistici ed offre anche un’elaborazione superiore di dati di sensori complessi per consentire un processo decisionale a reazione rapida, un’elevata potenza di fuoco ed una migliore capacità di guerra elettronica contro una varietà di minacce.

Attualmente, General Dynamics Bath Iron Works ha in corso attività di costruzione sui futuri cacciatorpediniere John Basilone (DDG 122), Harvey C. Barnum Jr. (DDG 124), Patrick Gallagher (DDG 127), Louis H. Wilson Jr. (DDG 126), William Charette (DDG 130 ) e Quentin Walsh (DDG 132).

Essendo una delle più grandi organizzazioni di acquisizione del Dipartimento della Difesa, PEO Ships è responsabile dell’esecuzione dello sviluppo e dell’approvvigionamento di tutti i cacciatorpediniere, navi anfibie, missioni speciali e navi di supporto, barche e imbarcazioni.

Fonte Naval Sea Systems Command

Foto General Dynamics Bath Iron Works

Articolo precedente

Indra ammoderna i centri di comando e controllo della difesa aerea spagnola

Prossimo articolo

In Florida è in preparazione il lancio del secondo satellite Immarsat-6 allestito da Airbus

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie