L’AC-130 in supporto alla Navy nel Golfo Persico

0
207
An AC-130W Stinger II assigned to the 73rd Special Operations Squadron fires a burst of rounds during a live-fire training mission on Range 10, Feb. 3, 2016, Melrose Air Force Range, N.M. This was the first time live munitions had been fired at Range 10 in 45 years. (U.S. Air Force photo/Tech. Sgt. Manuel J. Martinez)
AC-130W Training Mission

L’U.S. Naval Forces Central Command ha annunciato che l’ USS Monsoon, pattugliatore classe Cyclone, ed un P-8 Poseidon del NAVCENT hanno condotto la prima esercitazione congiunta con un AC-130W Stinger II dello Special Operations Command Central (SOCCENT) tra l’8 ed il 9 marzo nel Golfo Persico.

L’esercitazione, nata per rafforzare la capacità delle forze statunitensi di neutralizzare bersagli di superficie, ha visto il P-8 Poseidon effettuare una ricognizione a lungo raggio e il pattugliatore classe Cyclone simulare bersagli da ingaggiare con lo Stinger II.

Si tratta della prima integrazione dell’AC-130W in questa capacità mentre qualcosa di simile è già avvenuto in passato per altri assetti del SOCCENT. Tra il 1987 ed il 1988 con la Navy, sempre nel Golfo, hanno operato gli elicotteri MH-6M Little Bird durante l’Operazione Earnest Will.

AC-130W Stinger II

The AC-130W “Stinger II” gunships’ primary missions are close air support, air interdictionand armed reconnaissance. This highly modified C-130 features improved navigation,threat detection, countermeasures, and communication suites. The Stinger II is modifiedwith a precesion strike package that provides ground forces an expeditionary, persistentdirect fire platform that delivers precision low-yield munitions, ideally suited forclose air-support and urban operations.

Foto: USAF/USN

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui