fbpx

Lanciarazzi CS-90 per la Brigata Marina “San Marco”

La Brigata Marina “San Marco”, a seguito della dismissione dei vetusti sistemi contro-carro cal. 90 mm introdotti negli anni Novanta del passato secolo, aveva la necessità di ricostruire le dotazioni di sistemi d’arma di tipo razzo a corta gittata dotati di adeguata letalità, leggerezza, rusticità, impiegabili con modalità “usa e getta” e di facile uso da parte di un singolo operatore in qualsiasi situazione tattica dinamica.

Dopo un’indagine di mercato condotta dalla Direzione degli Armamenti Terrestri (TERRARM) del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti, il sistema d’arma selezionato è il C-90 CS prodotto dalla spagnola Instalaza S.A.; saranno acquistati sistemi con testata anti carro e sistemi con testata anti strutture/materiali.

Il contratto ha un importo massimo di 1 milione di euro con le relative risorse suddivise equamente nel E.F. 2021 ed E.F. 2022 con pari importo di 500.000 euro.

In particolare nel corso del E.F. 2021 saranno acquistati 100 sistemi spalleggiabili contro-carro cal. 90 mm, n. 10 sistemi per la visione notturna di sistemi spalleggiabili contro-carro cal. 90 mm e n. 10 sistemi addestrativi sottocalibrati per sistemi spalleggiabili contro-carro cal. 90 mm.

La fornitura sarà completata nel E.F. 2022 con l’acquisto di altri 100 sistemi spalleggiabili contro-carro cal. 90 mm e n. 100 sistemi spalleggiabili anti strutture/materiali cal. 90 mm.

Il CS-90 AT (per la ditta C90-RB-CS) anti carro ha un peso di 6,5 kg, una portata utile effettiva di 350 metri ed una capacità di perforare 480 mm di blindatura o 1,2 metri di calcestruzzo.

La versione CS-90 DP (per Instalaza C90-AM-CS) per impiego anti strutture/materiali ha un peso di 6,6 kg, una portata utile effettiva di 350 metri su un bersaglio puntuale o di 700 metri su un obiettivo areale ed una capacità di perforare 200 mm di blindatura o 0,6 metri di calcestruzzo. Inoltre, a differenza del CS-90 AT, il CS-90 DP ha anche un effetto esplosivo a frammentazione (oltre 1.000) necessario allorquando si ingaggiano obiettivi areali.

Il CS-90 può essere impiegato da piccoli ambienti ristretti e chiusi senza problemi.

Il sistema include un mirino ottico 2X e un meccanismo di sparo, entrambi parti integranti del tubo di lancio monouso.

Un dispositivo di visione notturna denominato VN38-C può essere utilizzato, non richiede particolari attività per l’impiego e può essere collegato o rimosso sul campo di battaglia in pochi secondi. Il VN38-C include ottiche intercambiabili per essere utilizzato anche per scopi di sorveglianza con ingrandimento 3,3X.

Foto Instalaza S.A.

Articolo precedente

Completate le prove del costruttore del SSC LCAC 103 dell’US Navy

Prossimo articolo

Progetto di ricerca tecnologico “HAWK” – High Power ElectroMagnetic Weapon for Counters Drone Swarms Application per la Difesa Italiana

1 Comment

  1. Perché l’Italia con tutte le sue grandi capacità e invenzione tecnologiche, cantieri navali all’avanguardia non costruisce portaeri da vendere alle nazione emergente. La cantieristica porterebbe posti di lavoro e reddito a migliaia di lavoratori e famiglie

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Completate le prove del costruttore del SSC LCAC 103 dell’US Navy

Prossimo articolo

Progetto di ricerca tecnologico “HAWK” – High Power ElectroMagnetic Weapon for Counters Drone Swarms Application per la Difesa Italiana

Ultime notizie