fbpx

Lanciatori M299 di Lockheed Martin per l’US Army

L’Esercito degli Stati Uniti ha assegnato alla Lockheed Martin un contratto per i lanciatori M299 per un valore totale di 25,9 milioni di dollari. Questo contratto fornisce M299 All Up Launcher (AUL) e supporto per parti di ricambio all’Esercito statunitense ed ai clienti internazionali.

Il lanciatore M299 fornisce una conveniente capacità multipiattaforma e multi-missione per HELLFIRE e Joint Air-to-Ground Missile (JAGM). Opera in ambienti di volo severi, con un design digitale che consente l’interfaccia con una varietà di piattaforme. Il lanciatore M299 ha la capacità unica di riconoscere e sparare tutte le varianti HELLFIRE e JAGM in qualsiasi sequenza plausibile.

Il lanciatore M299 è la soluzione ideale per più aerei e piattaforme di terra quando si tratta di difendere, scoraggiare e sconfiggere le minacce attuali e future“, ha affermato Joey Drake, direttore del programma Air-to-Ground Missile Systems.

Lockheed Martin produce i componenti elettronici per il lanciatore M299 presso le sue strutture a Ocala, in Florida, e Archbald, Pa. Marvin Engineering a Inglewood, in California, esegue l’assemblaggio finale e il test. Questo aggiornamento del contratto estenderà le attività dell’M299 Launcher a Ocala, Archbald e Inglewood fino al 2025.

Il lanciatore M299 è stato integrato con successo su AH-64D, AH-64E, Seahawk, Cobra,MQ-9, Tigre e numerose altre piattaforme per clienti statunitensi e internazionali. Con oltre 6.000 lanciatori M299 attualmente consegnati, è attualmente in servizio con 29 clienti e ha un’affidabilità operativa superata del 99% per missione.

Foto USAF/Tech. Sgt. Jared Marquis

Articolo precedente

A Napoli il Mediterranean Coast Guard Function Forum

Prossimo articolo

In Libano Italair effettua evacuazione sanitaria d’urgenza

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie