fbpx

Lancio di prova di un missile intercontinentale Minuteman III

Una squadra dell’Air Force Global Strike Command Airmen ha lanciato un missile balistico intercontinentale Minuteman III disarmato, dotato di un veicolo di rientro di prova alle 23:01 ora del Pacifico del 9 febbraio dalla Vandenberg Space Force Base, in California.  

Questo lancio di prova fa parte delle attività di routine e periodiche intese a dimostrare che il deterrente nucleare degli Stati Uniti è sicuro, protetto, affidabile ed efficace per scoraggiare le minacce del ventunesimo secolo e rassicurare gli Alleati. Tali test si sono verificati più di 300 volte prima e questo test non è il risultato degli attuali eventi mondiali.

Il veicolo di rientro dell’ICBM ha percorso circa 4.200 miglia fino all’atollo di Kwajalein nelle Isole Marshall. Questi lanci di prova verificano l’accuratezza e l’affidabilità del sistema d’arma ICBM, fornendo dati preziosi per garantire un deterrente nucleare sicuro, protetto ed efficace.

Gli aviatori del 91st Missile Wing presso la Minot Air Force Base, North Dakota, sono stati selezionati per la task force per supportare il lancio di prova. Le basi missilistiche all’interno dell’Air Fore Global Strike Command hanno membri dell’equipaggio in allerta 24 ore al giorno, tutto l’anno, che supervisionano le forze di allerta ICBM della nazione. 

La comunità ICBM, tra cui il Dipartimento della Difesa, il Dipartimento dell’Energia e il Comando Strategico degli Stati Uniti, utilizza i dati raccolti dai lanci di prova per la valutazione continua dello sviluppo della forza. Il programma di test di lancio dell’ICBM dimostra la capacità operativa del Minuteman III e garantisce la capacità degli Stati Uniti di mantenere un deterrente nucleare forte e credibile come elemento chiave della sicurezza nazionale degli Stati Uniti e della sicurezza degli Alleati e dei partner statunitensi.

L’Air Force Global Strike Command è un importante comando con quartier generale presso la Barksdale Air Force Base, Louisiana, nella comunità di Shreveport-Bossier City. Il comando all’estero dei tre stormi missilistici balistici intercontinentali della nazione, l’intera forza bombardieri dell’Air Force, che include le ali B-52, B-1 e B-2, il programma Long Range Strike Bomber, i sistemi di comando nucleare, controllo e comunicazione dell’aeronautica militare, e supporto operativo e di manutenzione alle organizzazioni all’interno dell’impresa nucleare. Circa 33.700 professionisti sono assegnati a due forze aeree distinte, nove stormi, due squadroni geograficamente separati ed un distaccamento negli Stati Uniti continentali e schierati in località in tutto il mondo. 

L’LG-35A Sentinel sostituirà l’ICBM Minuteman III con una capacità iniziale del 2029. Fino a quando la piena capacità non sarà raggiunta a metà degli anni ’30, l’Air Force si impegna a garantire che Minuteman III rimanga un valido deterrente.

Fonte US Space Force

Foto @US Space Force-Airman 1st Class Landon Gunsauls

Articolo precedente

Produzione su larga scala del munizionamento da 155 mm negli Stati Uniti

Prossimo articolo

MBDA Deutschland supporta la Bundeswehr nella modernizzazione dei sistemi missilistici Patriot

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie