sabato, Ottobre 16, 2021

Lancio di prova di un missile intercontinentale Minuteman III

-

L’Air Force Global Strike Command Airmen ha lanciato un missile balistico intercontinentale Minuteman III privo di testata nucleare, dotato di un veicolo di rientro di prova dalla base della forza spaziale di Vandenberg, in California, lo scorso 11 agosto, dimostrando la prontezza delle forze nucleari statunitensi.



Il lancio ha coinvolto un veicolo di rientro Hi Fidelity Joint Test Assembly che ha fatto esplodere esplosivi convenzionali (cioè non nucleari) prima di colpire la superficie dell’acqua a circa 4.200 miglia di distanza dal punto di lancio vicino all’atollo di Kwajalein nelle Isole Marshall. Questi lanci di test verificano l’accuratezza e l’affidabilità del sistema d’arma ICBM, fornendo dati preziosi per garantire un deterrente nucleare sicuro, protetto ed efficace.


Il lancio eseguito rappresenta il culmine di mesi di preparazione che coinvolgono più partner governativi. Gli aviatori che svolgono questa missione vitale sono tra i più abilmente addestrati e istruiti dell’Air Force.

Per tale lancio di prova è stato selezionato il personale del 341° Stormo Missilistico di stanza presso la Malmstrom AFB nel Montana, 90° Stormo Missilistico in servizio presso la FE Warren AFB nel Wyoming e del 91° Stormo Missilistico della Minot AFB del North Dakota per la task force per supportare il lancio di prova. Le tre basi missilistiche hanno messo a disposizione i propri uomini in allerta 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che, ordinariamente, supervisionano le forze di allerta ICBM della nazione.

I lanci di test non sono una risposta o una reazione agli eventi mondiali o alle tensioni regionali poiché calendari di lancio sono decisi con cinque anni di anticipo e la pianificazione per ogni singolo lancio inizia da sei mesi a un anno prima del lancio.

La comunità ICBM, incluso il Dipartimento della Difesa, il Dipartimento dell’Energia e il Comando strategico degli Stati Uniti, utilizza i dati raccolti dai lanci di test per la valutazione continua dello sviluppo delle forze. Il programma di lancio dei test ICBM dimostra la capacità operativa del Minuteman III e garantisce la capacità degli Stati Uniti di mantenere un deterrente nucleare forte e credibile come elemento chiave della sicurezza nazionale degli Stati Uniti e della sicurezza degli Alleati e dei partner statunitensi.

Fonte USAF

Foto US Space Force/Michael Peterson

Ultime notizie

Naval Group ha consegnato alla Marina Argentina il terzo pattugliatore oceanico l'OPV A.R.A. Storni.La nave, come la precedente...
L'U.S. Army Sentinel A4 Program Office ha assegnato un contratto con procedura velocizzata a Lockheed Martin per iniziare la...
Il cantiere navale francese OCEA ha confermato l'ordine da parte della Marina della Nigeria per una seconda unità idrografica.La...
Russia e Cina hanno pesantemente criticato la nuova alleanza tra Stati Uniti, Regno Unito e Australia (AUKUS) affermando che...

Da leggere

La nuova avanzata famiglia radar di Raytheon Missile & Defense

Raytheon Missiles & Defense, un'azienda di Raytheon Technologies, ha...

149° Anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito Italiano; l’intervento del Sottosegretario Pucciarelli

149°Anniversario della costituzione delle Truppe Alpine dell’Esercito, Sottosegretario Pucciarelli:...