L’Arabia Saudita vuole acquistare 280 missili aria-aria AIM-120C AMRAAM

0
313

Il Dipartimento di Stato di Washington ha approvato una possibile vendita militare straniera al Regno dell’Arabia Saudita di missili aria-aria AIM-120C Advanced Medium Range (AMRAAM) e relative attrezzature per un costo stimato di 650 milioni di dollari. La Defense Security Cooperation Agency ha consegnato la certificazione richiesta, notificando al Congresso questa possibile vendita.

Il Regno dell’Arabia Saudita ha chiesto di acquistare duecentottanta (280) AIM-120C-7/C-8 missili aria-aria avanzati a medio raggio (AMRAAM) e cinquecentonovantasei (596) LAU-128 Missile Rail Launcher (MRL). 

Sono inclusi anche i contenitori; supporto per armi e equipaggiamento di supporto; pezzi di ricambio e di riparazione; servizi di supporto tecnico e logistico del governo degli Stati Uniti e degli appaltatori; e altri elementi correlati di supporto logistico e di programma. 

La vendita proposta migliorerà la capacità dell’Arabia Saudita di far fronte alle minacce attuali e future, aumentando le sue scorte di missili a medio raggio per la sua flotta di aerei da combattimento per la sua difesa nazionale. 

Questa potenziale vendita supporterà i programmi Eurofighter Typhoon, F-15C/D, F-15S e F-I5SA dell’Arabia Saudita e rafforzerà ulteriormente l’interoperabilità tra gli Stati Uniti e l’Arabia Saudita.

L’appaltatore principale sarà Raytheon. Al momento non sono noti accordi di compensazione in relazione a questa potenziale vendita; tuttavia, l’acquirente in genere richiede compensazioni, il cui relativo accordo eventualmente sarà definito nelle trattative tra l’acquirente e l’appaltatore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui