giovedì, Febbraio 2, 2023

L’Australia sostituirà i C-130J con nuovi Super Hercules

Nell’ambito del Project AIR 7404 Phase 1 volto a sostituire ed espandere l’attuale flotta di mobilità aerea media composta da 12 Lockheed Martin C-130J, la Difesa Australiana ha individuato nel Super Hercules di nuova produzione il candidato ideale.

La Royal Australian Air Force ha in servizio i C-130J Super Hercules dal 1999 e questi sono stati largamente impiegati in tutti i Teatri Operativi dove presenti i contingenti australiani (da Timor Est, all’Afghanistan, Iraq e Siria) oltre le innumerevoli missioni di supporto e trasporto di aiuti in occasione delle calamità che hanno colpito ripetutamente l’area dell’Indo-Pacifico.

La Royal Australian Air Force ha seguito un percorso simile a quello tracciato dalla Royal Air Force che ha deciso di dismettere la linea di Super Hercules dopo oltre vent’anni di servizio; nel caso britannico però la sostituzione non sarà numerica (almeno al momento) ma avverrà all’interno delle fila della stessa RAF con gli Airbus A400M Atlas che assumeranno i compiti fin qui svolti dai C-130J.

La Difesa Australiana ha contattato un certo numero di produttori di velivoli da trasporto e ha assunto informazioni su tutte le opzioni disponibili sul mercato di mobilità aerea media, valutandone rispetto ai requisiti di capacità richiesti dalla RAAF.

La ricerca del candidato per la flotta di mobilità media verte su un aereo sostitutivo a basso rischio, certificato in tutti i ruoli, collaudato, maturo e conveniente. I requisiti del Project AIR 7404 Phase 1 hanno incorporato le lezioni apprese dalle precedenti importanti acquisizioni della Difesa, nonché l’esperienza maturata dall’Australian Defence Force nella gestione dell’attuale flotta di C‑130J.

Da questo percorso di selezione è emerso che il velivolo ideale per sostituire ed incrementare l’attuale linea di velivoli di mobilità aerea media C-130J è proprio il C-130J che risponde alle esigenze senza introdurre costi aggiuntivi, di sviluppo e rischio di capacità.

Pertanto, la Difesa Australiana sosterrà il C-130J come candidato ideale per il Project AIR 7404 Phase 1 la cui attuazione sarà avviata a partire dal prossimo anno.

Sempre nell’ambito della capacità di mobilità aerea, questa volta leggera e tattica, la RAAF ha siglato un accordo con Leonardo per l’ammodernamento dell’avionica dei 12 C-27J Spartan in linea, programma di aggiornamento che sarà eseguito e completato tra il 2023 ed il 2026.

Tale programma verterà sul miglioramento e potenziamento della funzione radio crittografica di cui dispone la linea C-27J per garantire la disponibilità continua di comunicazioni sicure, inclusa l’interoperabilità con i principali partner strategici e le reti di intelligence, ed una maggiore sicurezza generale per personale dell’Australian Defence Force.

Fonte Ministero della Difesa Australiana

Foto Ministero della Difesa Australiana/Royal Australian Air Force-Sgt.David Gibbs (20220720raaf8165233_056.jpg)

CORRELATI

POTREBBE INTERESSARTI