fbpx

L’Austria ammoderna i sistemi di difesa contraerea Skyguard da 35 mm

Rheinmetall AG ha comunicato di aver ricevuto dal Ministero della Difesa Austriaco un contratto del valore di 532 milioni di euro per provvedere ad ammodernare i sistemi di difesa contraerea Skyguard da 35 mm in dotazione alla Bundesheer.

A tal fine, il Ministero della Difesa di Vienna ha stipulato un contratto con Rheinmetall per effettuare una modernizzazione completa dei suoi attuali sistemi di difesa aerea Skyguard.

Alla presenza del Ministro della Difesa austriaco Klaudia Tanner, le due parti hanno firmato il contratto per il progetto Skyguard Next Generation (tecnologia Skynex) a Vienna. Il contratto comprende un periodo di progetto di 48 mesi a partire da febbraio 2024.  

Per conto dell’Austria, nazione vicina e stretto partner della Germania, Rheinmetall condurrà uno dei progetti di difesa aerea più ambiziosi in Europa. Per l’Esercito Austriaco, l’impresa rappresenta un passo importante nel suo programma di riarmo “Mission Forward” per rinnovare le Forze Armate del Paese.

Skyguard Next Generation appartiene alla famiglia di prodotti Skynex di Rheinmetall Air Defence, leader globale nella tecnologia di difesa aerea a corto raggio.

Il programma di ammodernamento austriaco

Il pacchetto di ordini per l’Austria comprende un totale di sette batterie, ciascuna composta da quattro cannoni binati da 35 mm, un’unità di sensori per il monitoraggio dello spazio aereo ed un posto di comando. Nel processo di ammodernamento del valore complessivo di 690 milioni di euro, ventotto cannoni binati da 35 mm attualmente nell’inventario della Bundesheer saranno aggiornati allo stato dell’arte più recente.

Il contratto comprende anche la fornitura di parti di ricambio, supporto all’addestramento e munizioni da 35 mm di tipo AHEAD. Sussiste anche un’opzione concordata contrattualmente per consentire alla Difesa Austriaca di poter ordinare una ottava batteria aggiuntiva.

Attualmente l’Esercito federale dispone di dodici batterie di difesa contraerea da 35 mm, ciascuno composta da due cannoni GDF 005-85 da 35 mm e da un dispositivo di comando e controllo “Skyguard 98” completato da un telemetro laser, in grado di sparare fino a 1100 colpi al minuto, ingaggiando obiettivi a terra ed in aria fino a 4 km di distanza; il peso attuale del sistema completo di munizioni (280 proiettili di pronta disponibilità) è di 7,7 tonnellate.

Nell’ambito di un programma di estensione della vita utile, i cannoni binati Oerlikon da 35 mm esistenti saranno completamente modernizzati e collegati ad una capacità di tracciamento dei bersagli ad alte prestazioni ed al sistema di comando Skymaster sempre di Rheinmetall.

Sensori di straordinaria precisione consentono di rilevare e identificare tempestivamente bersagli aerei con il sistema di comando che consente all’operatore di ottenere un quadro locale, valutare la situazione di pericolo e, in stretto coordinamento con gli elementi di alto livello, aprire il fuoco. Nel sistema possono essere incorporati anche missili guidati (n.d.r. l’Austria acquisterà sistemi missilistici di difesa aerea IRIS-T SLM sempre dalla Germania)

Il sistema completo è altamente mobile, garantendo la massima efficienza durante la pianificazione militare. Le armi possono essere smontate e/o azionate a distanza, mantenendo gli operatori lontano dai pericoli e migliorando allo stesso tempo l’efficacia del combattimento.

La tecnologia Skynex

Il sistema Skynex comprende la sorveglianza dello spazio aereo, un centro di ingaggio delle armi e gli effettori. Con una cadenza di fuoco di 1.000 colpi al minuto ed una portata massima effettiva fino a 4.000 metri, i cannoni automatici a fuoco rapido Oerlikon fungono da effettori.

Il sistema Skynex comprende la sorveglianza dello spazio aereo, un centro di ingaggio delle armi e gli effettori. Con una cadenza di fuoco di 1.000 colpi al minuto e una portata massima effettiva fino a 4.000 metri, i cannoni automatici a fuoco rapido Oerlikon fungono da effettori

Fonte Rheinmetall AG

Foto @Bundesheer

Ultime notizie