Le Filippine vogliono acquistare 32 nuovi S-70i Blackhawk e 6 OPV da 83 metri

0
326

Il Governo delle Filippine ha stanziato un totale di 62 mld di Pesos (circa 1 mld di euro) per l’acquisizione di altri 32 elicotteri da combattimento S-70i “Black Hawk” di fabbricazione polacca destinati all’Aeronautica e sei pattugliatori offshore (OPV) per la Marina Filippina.

L’annuncio è stato dato dal Segretario alla Difesa Delfin Lorenzana che ha specificato che gli elicotteri Black Hawk costeranno 32 miliardi di Pesos e saranno allestiti in Polonia dalla PZL Mielec, mentre i sei nuovi OPV avranno un costo di 30 miliardi di Pesos e saranno costruiti dalla australiana Austal.

Peraltro, Lorenzana ha specificato che non è stato firmato alcun contratto perché le negoziazioni sono tutt’ora in atto con le controparti polacca ed australiana.

L’Aeronautica delle Filippine recentemente ha completato l’immissione in servizio di 16 elicotteri S-70i Black Hawk allestiti in Polonia. Il valore di questa commessa è di circa 11,5 mld di Pesos. Uno di questi elicotteri è andato perduto nel corso di un’esercitazione notturna.

Immagine Austal

Per quanto riguarda gli OPV è probabile che il Governo di Manila intenda richiedere ad Austal di impiegare nella costruzione dei nuovi pattugliatori d’altura il cantiere navale di Balamban Cebu per sostenere l’occupazione e l’indotto filippino.

L’OPV proposto da Austal alla Marina delle Filippina ha una lunghezza di 83 metri, una larghezza di 13,3 metri ed un pescaggio di 4 metri. Raggiungerà una velocità massima di 22 nodi (poco più di 40 km/h) con un’autonomia massima di crociera di 3.500 miglia nautiche (circa 6.500 km) ad una velocità di crociera di 12 nodi (22 km/h). 

Basato sul design della CGI, l’OPV appare armato con un cannone Leonardo Super Rapido da 76/62 mm e 2 impianti a controllo remoto Typhoon di Rafael Advanced Defense Systems per mitragliere da 25 mm. Non è da escludere che possano ricevere anche lanciatori per missili leggeri per compiti anti-nave ed anti-aerei.

Gli OPV avranno un un ponte di volo ma non ci sarà hangar per ospitare elicotteri e/o uav. Le unità dovrebbero essere dotate di un radar di sorveglianza/scoperta aerea.

La Marina delle Filippine nel prossimo futuro sarà potenziata con la costruzione di un paio di moderne corvette dotate di armamento antisommergibile e per il contrasto delle unità veloci di superficie.

Fonte Philippine News Agency

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui