fbpx

Le linee evolutive della Aeronautica Reale Svedese

E’ stato recentemente pubblicato il documento relativo le linee evolutive delle Forze Armate Svedesi nel prossimo futuro.

Per l’Aeronautica Reale è in programma robusto rafforzamento sia per la componente di volo, sia per la componente terrestre.

Sarà sviluppato ed organizzato un Comando Aero Tattico dotato di apposito staff che sovraintenderà alle operazioni di otto squadroni/gruppi di caccia bombardieri (JAS-39), due in più rispetto la tabella organica odierna, ed otto squadriglie da combattimento aereo. Continueranno le attività di ammodernamento dei caccia bombardieri JAS-39C/D e progressivamente entrerà in servizio la nuova versione E del Gripen.

Saranno acquistati ulteriori velivoli da sorveglianza, allarme, comando e controllo Saab GlobalEye AEW&C per rafforzare le capacità in questo fondamentale settore operativo.

Inoltre, saranno acquistati sistemi d’arma per attacchi di precisione a medio e lungo raggio e sarà sviluppato un sistema aereo a pilotaggio remoto per sorveglianza ed attacco.

La componente elicotteri sarà rafforzata e costituita da quattro squadroni/gruppi per operazioni a favore dell’Esercito, Marina, delle Forze Speciali e CSAR. A tal fine saranno acquistati nuovi elicotteri (anche per la sostituzione degli NH-90) sia per compiti terrestri, sia per compiti navali.

La dotazione di velivoli da trasporto sarà incrementata con l’acquisto di ulteriori C-130J (oltre quelli già in via di acquisizione dall’Italia) e con velivoli “speciali” destinati a supportare le operazioni delle Forze Speciali che saranno accentrati in un gruppo o squadrone appositamente costituito per far fronte a questa esigenza.

La componente terrestre, come detto, sarà anch’essa interessata da diversi interventi tesi ad aumentare gli organici e le capacità operative.

Infatti, saranno organizzati quattro robusti battaglioni destinati principalmente alla difesa delle basi aeree sia con componente terrestre, sia con sistemi di difesa aerea di tipo avanzato.

A queste quattro unità si aggiungeranno otto battaglioni “leggeri” che avranno spiccate capacità di schieramento rapido ed avranno a disposizione materiale facilmente trasportabile e di impiego immediato.

Per il comando e la gestione della “battaglia aerea” saranno costituiti due appositi battaglioni centri comando con associata componente trasportabile ed un battaglione di sensori mobili su quattro compagnie. Sarà sviluppato un apposito sistema di gestione e controllo delle operazioni e saranno acquistati sensori radar attivi e passivi di nuovo tipo; inoltre, sarà progettata ed acquistata una rete di comando delle operazioni aeree con data link e comunicazioni protette (crittografate).

Infine, l’Aeronautica Svedese vuole organizzare un centro di sviluppo ed addestramento al combattimento aereo nonché un’unità destinata alla Intelligence che farà ricorso anche all’Intelligenza Artificiale per l’analisi dei dati e delle informazioni.

Foto Saab

Articolo precedente

Lanciarazzi RGW110 HH-T per l’Esercito Ungherese

Prossimo articolo

Female Analysis/Assessment Team in supporto di UNIFIL in Libano

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Ultime notizie